Il Barcellona 2015/2016 non è ancora quello spumeggiante e spettacolare che siamo abituati a vedere, ma la squadra di Luis Enrique per ora si sta dimostrando estremamente efficace. Nell’esordio casalingo contro il Malaga vince “solo” 1-0, lo stesso risultato che aveva ottenuto una settimana fa al San Mames contro l’Atheltic Bilbao. Ma quello che conta è che alla fine in classifica i punti sono sei, percorso per ora netto e almeno due di vantaggio sui rivali del Real Madrid che all’esordio non erano andati oltre il pareggio. La gara di stasera è stata decisa da un gol di Vermaelen nel secondo tempo.

Nel primo tempo il Barcellona vede annullarsi un gol di Suarez, giusta la decisione dell’arbitro visto che l’uruguayano commette fallo sul difensore prima di colpire di testa. Poco più tardi Neymar protesta per un calcio di rigore non assegnato, un difensore del Malaga in scivolata tocca con la mano, ma l’intervento può essere considerato involontario. Da registrare anche una traversa colpita da Mascherano, sempre di testa. I blaugrana rischiano solo una volta, quando Juankar approfitta di una palla persa a centrocampo per provare a sorprendere Claudio Bravo dalla lunghissima distanza, la palla finisce fuori.

Nel secondo tempo Messi ci prova in tutti i modi ma trova sulla sua strada sempre l’ottimo Kameni, il portiere è bravissimo in almeno tre circostanze. Meno abile in occasione del gol, quando non riesce ad allontanare a sufficienza un cross di Suarez dalla sinistra, il pallone finisce dalle parti di Vermaelen che batte al volo con il sinistro. Un gol pesantissimo, che vale tre punti e regala il primo posto al Barcellona prima della sosta per le nazionali.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 29-08-2015


Milan-Empoli 2-1: video gol

Real Madrid-Betis 5-0: video gol