L’ex capitano dell’Inter Beppe Bergomi commenta le ultime vicende di mercato riguardanti i nerazzurri.

Beppe Bergomi alla Gazzetta dello Sport ha espresso il suo parere su Bremer e Skriniar. “Nessun rimpianto per aver lasciato andare Bremer. Da due anni i dirigenti interisti fanno miracoli senza risorse, era impossibile competere con cifre come quelle pagate dalla Juventus”.

Gleison Bremer

Poi, passando al dato tecnico, per me Bremer non era un vero sostituto di Skriniar: per giocare sul centro-destra in difesa avrebbe dovuto adattarsi un po’, imparare il ruolo, proprio come ha fatto lo stesso Milan. Al contrario, sarebbe stato un colpo sensazionale se fosse arrivato per fare il centrale, tenendo Skriniar accanto a lui. Questa eventualità, però, penso non ci sia mai stata… Skriniar non lo avrei mai messo in vendita per ciò che rappresenta, per l’appartenenza e l’esempio. Perché ha l’Inter tatuata sul cuore, e si vede“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-07-2022


Dybala: “Magari un giorno potrò indossare la 10, ma non oggi”

Zazzaroni: “Dybala era desiderato solo da Marotta, i dirigenti interisti stanno facendo miracoli”