L’allenatore del Cagliari Alessandro Agostini crede ancora nella salvezza nonostante il brutto clima che si respira in Sardegna.

Il Cagliari è in zona retrocessione quando manca una sola giornata al termine del campionato; Sky Sport rilancia addirittura qualche voce che vede il presidente Tommaso Giulini intenzionato a vendere la società. Dopo l’1-3 incassato dall’Inter, Alessandro Agostini ha parlato così a DAZN: “Non tira una bella aria. Oggi era una partita complicata contro una grande squadra”.

Dobbiamo ripartire dalle piccole cose positive. Non è chiusa, dobbiamo ripartire da qua e ricaricarci per la prossima. Ora bisogna ricaricarsi. La gente che era allo stadio è stata rispettata, oggi abbiamo messo tanto. Sapevamo fosse complicata, contro un avversario così poi ti rendi conto che è dura. Quando c’è poco tempo si può cambiare poco a livello tecnico-tattico. Si può lavorare a livello psicologico, far tornare tranquillità e spensieratezza. Io batterei più su quello”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 16-05-2022


Lautaro come Meazza e Ronaldo

Pioli: “Abbiamo fatto tanto ma non ancora tutto”