Il presidente del Torino Urbano Cairo parla del futuro di Belotti e del campionato disputato dalla squadra granata in generale.

Urbano Cairo a margine della celebrazione dell’anniversario della tragedia di Superga ha fatto un’analisi dettagliata sulla stagione del Torino. “Io spero eccome che Belotti rimanga, ci mancherebbe. È con noi da 7 anni, è il secondo miglior marcatore di sempre e ha segnato più di 100 gol, nessuno potrebbe essere contento se non fosse più con noi. Ora però non ne parliamo più, magari non parlandone qualcosa accade. Siamo reduci da anni difficili dal punto di vista economico. Mi sa che con i bilanci lottiamo per non retrocedere: è stato difficile per il Covid, ma abbiamo fatto investimenti eccessivi per le nostre possibilità”.

Andrea Belotti
Andrea Belotti

Juric preferisce giocatori dal grande potenziale, non già affermati. È questa la direzione da prendere, come già fatto con Ventura. Dobbiamo fare una grande attività di scouting per cercare i giocatori con potenziale da far diventare realtà insieme a Juric. E mi ha fatto piacere rivedere giocatori che hanno espresso le loro qualità. È stata una buona stagione, abbiamo fatto partite molto belle e avuto continuità. Per un momento abbiamo pensato a qualcosa in più, purtroppo non è stato così ma abbiamo fatto un bel filotto con pareggi con le grandi e vincendo qualche gara soffrendo. Tre anni fa arrivammo settimi, poi abbiamo avuto due stagioni non felici, lottavamo per altri obiettivi, ora ho rivisto un Toro pimpante, forte e aggressivo come non lo avevo mai visto. Finiamo bene queste tre partite e tiriamo le somme“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-05-2022


Pussetto: “Meritavamo il pari, non riesco a vedere il tocco di Mari su Dzeko”

Venezia, Soncin: “Ci stiamo giocando la stagione”