Il centrocampista della Lazio Danilo Cataldi ha parlato dell’adattamento della sua squadra alle idee di Maurizio Sarri.

Danilo Cataldi dal ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore ha parlato in conferenza stampa. Con Sarri è cambiato qualcosa, ho sfruttato le mie occasioni. Il mio obiettivo è sempre stato impormi con questa maglia. A prescindere da chi viene, mi auguro che tutti possano portare qualcosa in più. La scorsa stagione è stata di transizione, ma negli ultimi mesi siamo riusciti a mettere in campo ciò che ci ha chiesto il mister”.

Maurizio Sarri

Mi auguro che questa Lazio riesca a svolgere un grande campionato, a prescindere da chi arriverà. Un gruppo come la Lazio deve avere concorrenza in tutti i ruoli. Avevo un grande rapporto con Leiva, lo scorso anno abbiamo legato ancora di più. Quest’anno vogliamo fare qualcosa di importante, quindi ben vengano nuovi calciatori di valore. Mi sento un titolare di questa Lazio, ma non è importante. Il mio obiettivo è fare qualcosa di grande con questa squadra. Voglio aiutare Marcos Antonio per farlo inserire al meglio negli schemi del mister. Sarri ha portato richieste differenti ad un centrocampista come me. Lo staff tecnico è veramente d’aiuto, anche per capire meglio i movimenti. Voglio continuare a migliorare perché ogni partita può concedere uno spunto in più. Il mio obiettivo personale? Vorrei giocare ancora con continuità. Quando inizia un ritiro si pensa al lavoro da svolgere, ho in mente tanti obiettivi per la Lazio: le sensazioni che arrivano da questo ritiro sono molto positive”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 10-07-2022


Cannavaro: “Sarei rimasto a vita a Napoli, potevo allenare la Fiorentina”

Sconcerti: “Colpi della Juve autorevoli, ma l’Inter si è rinforzata di più”