Sono parole di chi la sa davvero lunga, ovvero di chi può permettersi di uscire allo scoperto senza rischiare l’effetto-boomerang estivo: Antonio Conte toglie Arturo Vidal dal mercato con un secco e chiaro: “Penso che il Bayern abbia già dimostrato di essere molto, molto forte… se si studia per arrivare a qualcosa d’importante bisogna tenere sicuramente i calciatori migliori“. Le sue parole dopo Lazio – Juventus 0-2 (qui il video), sono chiarissime.

Non è un messaggio alla società, come qualcuno potrebbe forse intendere, tant’è vero che l’inversione di rotta sulla cessione del cileno alla big tedesca che ha eliminato i bianconeri in Champions che insegue il centrocampista da due anni risale a quasi due settimane fa, cioè nell’immediato dopogara della sfida di andata disputata all’Allianz Arena.

Conte e Vidal si sono confrontati e intesi subito: avanti insieme per provare ad arrivare sul tetto d’Europa. Per inciso, a chi frequenta l’ambiente Juventus è noto che Arturo non gradisce la Germania in valore assoluto e che insieme alla sua famiglia preferì Torino a Monaco soprattutto per questo motivo.

A questo punto, se sacrifico in bianconero ci sarà, l’indiziato numero uno diventa Lichtsteiner che vanta altrettante richieste e che insieme ad altre due/tre cessioni ben fatte (Matri, Quagliarella e forse Giaccherini) permetterebbe a Marotta di ottenere i soldi necessari ad accontentare Conte con una grande seconda punta almeno.

Lazio – Juventus 0-2 | La Fotogallery





Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Roma e Lazio si sfidano sul mercato per due “spagnoli”, Navas e Perotti

Manchester City, offerta per Cavani: 50 milioni più Dzeko