Al termine di Atalanta-Juventus il difensore Matthijs De Ligt si è scagionato dal presunto fallo di mano analizzando così la gara.

Il difensore olandese della Juventus Matthijs De Ligt è stato intervistato da DAZN su Atalanta-Juventus. “Sto facendo il mio lavoro di difendere forte. Oggi è stata una partita molto difficile per noi, ma soprattutto molto belle da vedere per i tifosi. Le squadre avevano voglia di vincere, abbiamo avuto qualche occasione noi e qualcuna loro”.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

Alla fine, siamo un po’ delusi entrambi perché abbiamo perso due punti, ma questo è il calcio. Sono deluso perché quando ho fermato Malinovskyi, volevo prendere la palla, ma ho preso un po’ il pallone e un po’ lui e poi hanno segnato. Alla fine gli ho detto: come hai fatto a fare gol da 30 metri? Sul tiro di Boga sono stato colpito al costato, non al braccio. Infatti sono stato subito tranquillo perché ho sentito il pallone lì”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 14-02-2022


Atalanta, Marino: “Mancano un rosso alla Juve e un rigore a noi, siamo stati sfortunati, Boga…”

Gazidis: “Nuovo stadio necessario per il club e per il calcio italiano, può ridurre il gap con la Premier League”