Stasera anticipo di lusso al Franchi, ossia Fiorentina-Juventus. Le due nemiche a confronto, entrambe con qualcosa da ricordare (nel bene e nel mal). I viola non possono che sorridere ripensando al 4-2 dell’anno scorso, con una rimonta clamorosa dallo 0-2. Certo, c’era un Giuseppe Rossi in più, oggi assente e autore di una tripletta l’anno scorso.

La Juve non può che appellarsi alla punizione capolavoro di Pirlo in Europa League, che qualificò i bianconeri dopo l’1-1 di Torino. Entrambe le partite sono state giocate a Firenze. Motivo in più per vedere fantasmi minacciosi e fatine gioiose alle 20.45. Ma, al di là della storia recente, stasera nessuna delle due protagoniste può fermarsi. La Viola sta decollando e ha ritrovato un Cuadrado da grandissima squadra e il gol di Mario Gomez. Armi che oggi la Juve proverà a fronteggiare, forse con il ritorno della difesa a tre.

I campioni d’Italia sono in un ottimo momento, ma continuano a sentire il fiato sul collo della Roma, pronta ad approfittare di uno scivolone bianconero in Toscana. Il calendario, in questo momento, è proprio dalla parte dei giallorossi. La Juve, più che la Fiorentina, ha da pensare anche all’Europa. Dietro l’angolo c’è la sfida decisiva di Champions con l’Atletico Madrid. E Allegri ci penserà fin dalla formazione.

Non per niente, le indicazioni della vigilia vedono Carlitos Tevez a riposo. Il capocannoniere del campionato, tanto per capirci. Al suo posto dovrebbe trovare posto dall’inizio Coman, magari provando a imitare un certo Alex Del Piero. Quello che 20 anni fa, al Delle Alpi, rovesciò la Fiorentina con un gol bellissimo (da 0-2 a 3-2). Sì, Juve e Fiorentina sono anche storie di rimonte clamorose. Per questo motivo, stasera, difficilmente vedremo un noioso 0-0. Anche se potrebbe tornare utile a entrambe.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Fiorentina Juventus

ultimo aggiornamento: 05-12-2014


Calciomercato Inter: soffiato Lucas Leiva al Napoli?

Calciomercato Milan: subito Brozovic o Baselli