Il 5-0 alla Salernitana è la medicina migliore per un’Inter che vuole raggiungere i propri obiettivi.

Massimiliano Farris ha analizzato la cinquina rifilata alla Salernitana Sky sport. “Ci aspettavamo questa risposta. C’è stata una flessione fisiologica per i tanti impegni che ci hanno stressati emotivamente. C’era bisogno di una scintilla per far ripartire tutto. La Salernitana veniva da 4 risultati utili consecutivi. Volevamo attaccare gli spazi e utilizzare al meglio gli esterni. Veder gioire Lautaro e Dzeko è il massimo che potessimo aspettarci. Ai ragazzi abbiamo sempre detto che era una flessione di testa, perché non avevamo dati su un calo fisico. Non abbiamo mai avuto dubbi su Lautaro, Barella e gli altri. Ci siamo affidati alla forza del gruppo e oggi è tornata l’Inter che conosciamo“.

Curva Nord Inter

Nelle ultime due partite ci eravamo snaturati. A Genova verticalizzavamo in maniera frettolosa, mentre col Milan la nostra non tranquillità non ci ha permesso di sviluppare il nostro gioco. Questa squadra ha bisogno di giocare e lo abbiamo sempre ribadito. Per quanto riguarda la Champions, sappiamo che ribaltare il risultato dell’andata non è facile, ma vogliamo la prestazione e i ragazzi lo sanno. In queste gare le motivazioni vengono da sole, dobbiamo giocare da Inter. Non possiamo dimenticare quello che abbiamo fatto nella prima parte di stagione, abbiamo lo stesso entusiasmo e le stesse qualità. La società in questi giorni ci è stata sempre vicina e ci siamo sempre detti che siamo l’unica squadra che può decidere delle proprie sorti. Stasera è stato un buon passo“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-03-2022


Inter, Farris: “Il gruppo è compatto. Lautaro tiene molto alla squadra”

Inter-Salernitana, le pagelle dei nerazzurri