Robin Gosens, esterno sinistro dell’Inter parla in una intervista a DAZN Germania. Queste le sue dichiarazioni.

Il terzino sinistro tedesco, Robin Gosens appena prelavato dall’Inter parla in una intervista a DAZN Germania.

Queste le sue parole sull’arrivo in nerazzurro: “È pazzesco che mi sia concesso di giocare in uno dei club più grandi del mondo, soprattutto dopo un infortunio. È davvero divertente qui, l’Inter ha una grande squadra, un’incredibile voglia di vincere sempre. Ovviamente c’è anche la pressione di dover vincere ogni partita, ma questo è ciò che rende tutto fantastico. L’Inter è stata un’occasione unica. Ora mi trovo ad affrontare la concorrenza di un giocatore, Perisic, che sta facendo un’ottima stagione e ha già vinto tutto. Ma sono assolutamente convinto che questa sfida mi aiuterà.

Lautaro Martinez-Joaquin Correa
Lautaro Martinez-Joaquin Correa

Aggiunge sul suo numero di maglia, il motivo perché non ha potuto prendere il tanto amato 8: “Purtroppo ho un nuovo numero perché l’8 è sulle spalle di Vecino, un giocatore che è nel club da molto tempo. Non volevo insistere sull’averlo. Trovo stupido arrivare in ​​un nuovo club e chiedere subito un numero di maglia. Che tipo di relazione instauri dall’inizio? Ma siccome l’8 è il numero che mi ha accompagnato per tutta la mia carriera, volevo almeno il 18. Sono stato attratto dall’8 quando ero giocavo al Vitesse, ecco perché è quello il numero con cui ho più legame emotivo: non sono scaramantico.” Conclude così.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Roma, Zaniolo: “Il gol non è mai stato la mia ossessione”

Javi Martinez: “Carlo ‘old skool, Guardiola invece è il migliore”