Al forum Lo Sport fa Viaggiare, l’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta parla così dei nerazzurri in vista della stagione.

L’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta ha parlato così in una intervista al forum Lo Sport fa Viaggiare, ecco le sue parole: “Nello sport bisogna avere il coraggio di osare, è uno dei valori più importanti: sta anche a me come leader tenere alta l’asticella. Dobbiamo avere la conquista della seconda stella come stimolo. E’ una sfida importante per tutti in una stagione anomala: ci sarà il Mondiale con due mesi di sosta, bisognerà gestire anche la parte atletica. Non avendo riferimenti precedenti, questo potrà incidere. Sarà un campionato avvincente: negli ultimi anni Juventus, Inter e Milan sono tornate a vincere, non c’è più l’egemonia bianconera.

Giuseppe Marotta

Aggiunge l’AD: “Spero che ci sia quella passione e quell’interesse: se non ci fosse lo sport in Italia, saremmo un paese relegato ad essere fanalino di coda. Negli anni ’70-’80 lo sport era generato dal mecenatismo, oggi non ci sono più imprenditori: siamo in un momento di forte contrazione dello sport.

Conclude: “L’anno scorso ha dimostrato che la cura dei particolari fa la differenza: essere arrivati secondi a due punti significa che la distanza era minima e che dobbiamo curare quegli aspetti che abbiamo tralasciato. Credo che la forza di una società sia proprio quella di curare i particolari e sviluppare una squadra che sta dietro: da lì qualche punto viene fuori.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Inter

ultimo aggiornamento: 30-07-2022


Sacchi: “L’Inter può vincere lo Scudetto ma deve essere più spregiudicata”

Jean-Pierre Papin: “Maignan? Al Milan ha fatto dei progressi enormi”