La nuova Nazionale di Antonio Conte fin qui ha fatto percorso netto, stupendo nella prima amichevole contro l’Olanda e instillando dubbi nell’ultima gara di qualificazione vinta per 1-0 a Malta. Adesso arriva forse la prima grossa prova del nove, cioè lo scontro diretto nel girone contro la Croazia dei Modric, dei Rakitic, dei Mandzukic, squadra vera, squadra che può far venire in superficie ogni difetto avversario.

Le convocazioni fanno e faranno discutere, ma nel Conte pensiero c’è sempre un perché. Dal ritorno di Balotelli all’assenza forzata di Pirlo passando per le prime chiamate di Moretti, Soriano e Bertolacci. Tutte seconde linee, a prima vista, ma Conte qualche sorpresa e qualche test soprattutto nell’amichevole in programma contro l’Albania potrebbe regalarli.

Il punto piuttosto è un altro: non sono forse pochi i difensori? Non è che il commissario tecnico stia pensando a un ritorno alla difesa a quattro? Difficile pensare oggi che gli azzurri escano dal canonico 3-5-2. E allora chi nel ruolo che sarebbe di Barzagli? Ancora Ranocchia senza oltretutto Bonucci? La verità che trapela parrebbe essere un’altra, ovvero che Conte sta pensando al passaggio al centro del granata Darmian, ormai un intoccabile, con Ranocchia a ricoprire il ruolo di ultimo baluardo centrale.

Ruolo che per lui il selezionatore pensava già ai tempi della Juventus quando chiese a Marotta di trattare con l’Inter per portarlo a tutti i costi sotto la Mole. Non ci furono margini, ed ecco che allora arrivò appunto la sua seconda scelta, Angelo Ogbonna, che in azzurro potrebbe essere relegato al ruolo di vice-Chiellini.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

Croazia Italia notizie

ultimo aggiornamento: 11-11-2014


Filip Djordjevic si sposa a Belgrado con la bella Jovana – Foto

Mazzarri dà la colpa alla pioggia… e sul web viene preso di mira – Video e Foto