Il difensore del Milan Simon Kjaer ha ricevuto il prestigioso premio intitolato a Davide Astori dalla FIGC.

Simon Kjaer è entrato nella Hall of Fame del Calcio Italiano; ecco tutta la sua soddisfazione. “Ricordo molto bene Davide Astori in campo e ovviamente ricordo bene anche la sua tragica fine. Sia Pioli sia i miei compagni mi hanno parlato di lui, so che la sua morte è stata scioccante per tutta Italia e per tutto il mondo del calcio. È una tragedia che rende ancora tristi, e che lo farà per sempre. Ricevere il premio dedicato a Davide significa molto, mi rende felice e orgoglioso; per me è un’opportunità di onorare il suo nome“.

Davide Astori
Davide Astori

In Serie A mi sento a casa, mi è piaciuto giocare ne ‘La Liga’ con il Siviglia, ma quando ho avuto la possibilità di rientrare in Italia non ci ho pensato due volte. E ora, lo dico con il cuore, sono felicissimo di essere al Milan. A volte i sogni si avverano: ricordo che tanti anni fa, quando ancora giocavo a Palermo, dissi al mio agente che mi sarebbe piaciuto tantissimo farlo nel Milan. E ora eccomi qui. La Serie A mi piace, così come tante altre cose in Italia, che per me è ormai una seconda casa. Il cibo, la cultura, la natura, la gente, e ovviamente anche il calcio. Ho ancora tanti sogni e obiettivi, ma il più grande di tutti è vincere lo scudetto col Milan”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 12-04-2022


Serie A: gli arbitri della 33ma giornata

Sassuolo, Dionisi: “Abbiamo preso troppi gol evitabili”