La Nike ha presentato le nuove maglie dell’Inghilterra, il colosso americano ha stretto una partnership con la nazionale dei Tre Leoni che durerà fino al 2018, rompendo quello che di fatto era stato il monopolio della Umbro: l’azienda inglese infatti era fornitore ufficiale fin dal 1956 e mai nessuno oltre a loro era riuscito a mettere il proprio marchio sulla divisa della nazionale più antica del mondo. Il 2013 è un anno importante, la F.A. celebra infatti i suoi 150 anni dalla fondazione e per gli americani non poteva esserci occasione migliore per iniziare questa partnership, peccato però che quella che poteva essere una ghiotta occasione di marketing potrebbe trasformarsi in un clamoroso autogol.

Le nuove maglie sono molto semplici, come da tradizione inglese, completamente bianche con un colletto blu navy molto scuro, non c’è spazio per il rosso che compare solo all’interno del colletto stesso. Il logo della federazione è sempre lo stesso, sovrastato dalla stella per il mondiale vinto nel 1966, mentre sotto compare la fascetta celebrativa dell’anniversario. La maglia è stata indossata per la prima volta da Jason Kelly, centrocampista della Priory School, l’ha ricevuta in dono da Jack Wilshere che proprio lì aveva cominciato la sua brillante carriera. È stato lo stesso centrocampista dell’Arsenal a presentarla al mondo attraverso un tweet pubblicato ieri.

Il nuovo prodotto però non è piaciuto a tutti, anzi in patria sta ricevendo non poche critiche, il problema? Il design ricorda quello di un’altra squadra che a Londra e dintorni non è proprio amatissima e che anzi evoca sempre ricordi negativi, stiamo parlando ovviamente della Germania. L’ex stella della nazionale Gary Lineker ha commentato su Twitter con ironia:

In effetti la somiglianza con quella tedesca è notevole, come è possibile vedere nella foto in basso in cui i modelli per l’occasione sono Muller e Breitner. In pratica quella indossata dalla Germania nella finale persa nel 1966 a Wembley, partita seguita da decennali polemiche, è identica con la sola differenza del colore del colletto, nero per i tedeschi, blu molto scuro per le nuove casacche inglese. In Inghilterra i giornali si sono subito scatenati con le battute, sono state pubblicate vignette con Rooney e compagni che dialogano con un vago accento teutonico. Ovviamente nemmeno in Germania si sono fatti scappare l’occasione per prendere in giro i rivali di sempre, la Bild ad esempio si chiede se quella della F.A. sia una mossa per provare finalmente a vincere qualcosa.

Tutto questo a meno di una settimana dalla finale di Champions League che si giocherà proprio nel nuovo Wembley, tempio del calcio inglese che sarà profanato per così dire da due squadre tedesche: il più importante trofeo quest’anno è infatti una questione privata della Bundesliga con Bayern Monaco e Borussia Dortmund che si sfideranno per la sua conquista. Una vera e propria beffa insomma per i tifosi inglesi che si augurano almeno che porti fortuna. La nuova maglia esordirà in occasione della prossima amichevole contro l’Irlanda di Trapattoni, mentre farà la sua seconda apparizione nell’amichevole di lusso con il Brasile al Maracanã.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Inghilterra maglie di calcio notizie

ultimo aggiornamento: 21-05-2013


Napoli, De Laurentiis: “Non sono andato a Londra per Benitez. Bigon ha parlato di Cavani e Dzeko col City”

Inter, Massimo Moratti non chiude a Stramaccioni: “La sua era non è finita, la riflessione sarà lunga”