L’ex centrocampista della Juventus Claudio Marchisio si è espresso sulla stagione dei bianconeri e sulla corsa Scudetto.

Claudio Marchisio alla Gazzetta dello Sport ha detto la sua specialmente sulla Juventus. “Quando arrivi alla fine di una stagione guardi il percorso, in crescita dopo una partenza preoccupante. Dovendo esprimere un voto, con la coppa arriverebbe alla sufficienza. Senza, per come è abituata, no. A inizio anno per me l’Inter era nettamente la più completa e la più forte, poi la Juventus pian piano, con i suoi difetti che ci sono tuttora, si è avvicinata”.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu

Anzi, l’ultima sfida in campionato poteva essere un ‘colpo gobbo’ per andarsi a giocare lo scudetto. Ero allo Stadium e mi ricordo di un’Inter svuotata, stanca, fisicamente e mentalmente: era una partita difficile per loro, la Juve per demeriti suoi non è riuscita a portarla a casa. Per la situazione di allora dei nerazzurri, ma anche di Milan e Napoli che non riuscivano a fare lo sprint per staccarsi, sarebbe stata una bella spinta psicologica, anche in virtù dei giocatori di esperienza che ha ancora in spogliatoio. Poteva davvero arrivare a uno scudetto impensabile. Per quanto riguarda lo Scudetto, il Milan è favorito non solo per i due punti di vantaggio. Mi ricordano noi al primo scudetto: non eravamo i più forti ma avevamo quella voglia che rivedo in ragazzi come Leao o Tonali”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Arrivabene stimola Vlahovic: “Anche Ibra il primo anno fu criticato”

Salvezza e Scudetto: possibili cambiamenti di orari in Serie A