Rafa Leao si racconta a cuore aperto ai microfoni di Outpump. Le dichiarazioni del fuoriclasse portoghese del Milan

RICORDI «I primi due anni al Milan sono stati complicati, venivo dalla Francia, dove tutto era più piccolo e la vita era molto diversa. Quando arrivi al Milan sai che devi essere un vincente, che molte leggende hanno vestito la tua stessa maglia, conquistando tantissimi trofei. Lo senti e lo vivi immediatamente. Dopo un processo di transizione sono diventato un’altra persona e un altro giocatore. In questo periodo sono stati fondamentali la mia famiglia, mister Pioli e Ibra, che mi tengo vicino tutti i giorni. Zlatan è un esempio, mi ha insegnato l’importanza del chiedere, del rimanere sempre concentrati, anche all’esterno del campo. Parliamo ogni volta che possiamo, non come professionisti o colleghi, ma come uomini. Ora vorrei meritarmi il posto con il Portogallo».

LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

L’articolo Milan, Leao: «Primi due anni al Milan difficili. Ora voglio il Portogallo» proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 21-09-2022


Sacchi: “L’Inter pratica un 5-3-2 con sovrabbondanza”

Bergomi: “hanno permesso all’Inter di vincere lo scudetto”