È una delle sorprese di questo Milan falcidiato dagli infortuni. Intervistato dal quotidiano polacco Przegląd SportowyMatteo Gabbia ha parlato del momento al Milan: “Abbiamo dimostrato, ancora una volta, di essere forti. Abbiamo ottenuto tre vittorie di fila e giocato delle belle partite. Considerando la trasferta vinta contro il Venezia, ricordo che allo stadio Penzo la Roma ha perso e la Juventus ha pareggiato. Abbiamo fatto il nostro lavoro, ma non è stato facile. Abbiamo mantenuto il nostro posto in prima linea. Inoltre, voglio sottolineare che non siamo mai stati sbilanciati, soprattutto nel periodo in cui abbiamo segnato solo con Genoa e Salernitana. Ci siamo sempre concentrati sulla correzione degli errori per non ripeterli”.

Risultati Serie A 20 dicembre 2020 - Classifica aggiornata

Ora si entra nel vivo della stagione. Il difensore è diventato titolare grazie agli infortuni dei colleghi di reparto ma ha sempre sentito la fiducia del tecnico Pioli. “Tatticamente, tutti possono vedere come ci presentiamo in campo. Tutti i giocatori si sentono importanti, questo è il principale contributo dell’allenatore. Ricordo che quando giocavo poco, Pioli mi coinvolgeva in tutte le faccende di squadra, mi dava consigli, si fidava di me. Sentivo che era vicino a me. Lo ringrazierò sempre per questo”. Sulla leadership di Ibrahimovic: “A Manchester ho girato l’Old Trafford. Nello spogliatoio mi sono fatto una foto davanti alla maglia di Zlatan. Dopo qualche anno lo svedese è diventato il mio compagno di squadra. Mi sembrava impossibile! Guardo sempre come si prepara per la partita, come si allena. È sempre concentrato. È esigente con se stesso, ha alzato il nostro livello. Lui è un esempio per noi”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 15-01-2022


Covid, c’è un nuovo caso nel Cagliari

Il dott. Capua rassicura il Milan: “Tomori potrebbe farcela per il derby”