Il Napoli inizia il 2014 con una vittoria, d’altra parte per la squadra di Benitez non c’erano molte alternative: servivano i tre punti per distanziare di nuovo la Fiorentina e per approfittare della prima sconfitta stagionale della Roma ieri a Torino contro la Juventus. Di fronte un avversario in forma come la Sampdoria, i liguri dall’arrivo di Mihajlovic hanno conquistato 9 punti in cinque partite senza mai perdere. La partita è bella e molto intensa, alla fine la spuntano i partenopei grazie ad una doppietta di Mertens, i blucerchiati non ne escono però ridimensionati e possono prendersela con la sfortuna visti i due legni colpiti da Gabbiadini e Sansone, entrambi clamorosi.

Si parte subito a ritmi forsennati, il Napoli pressa alto e mette più volte in difficoltà l’avversario, costringendolo a molti errori in fase di disimpegno. La prima clamorosa occasione la costruisce Higuain, l’argentino trova il tocco a volo da distanza ravvicinata, è quasi un tiro a colpo sicuro ma Da Costa si affida al suo istinto e nega al Pipita la gioia del primo gol dell’anno nuovo. L’ex Real Madrid è molto ispirato e si cala bene anche nel ruolo di assist man, mette in area due palloni pericolosissimi, sul primo non ci arriva di un soffio Mertens, sul secondo Callejon riesce a impattare il pallone ma non ad inquadrare la porta. La risposta della Samp è affidata ad un paio di conclusioni di Eder, le sue conclusioni non mettono però in difficoltà Rafael che appare sempre sicuro.

Ci si aspetta spettacolo dalla seconda frazione e non si resta delusi. Dopo otto minuti il Napoli passa in vantaggio, il merito è ancora una volta di Higuain che va via a Regini, mette in mezzo una palla rasoterra per Mertens che di piatto destro non può sbagliare, palla radente al palo e Da Costa battuto. Il gol non abbatte gli ospiti che poco dopo potrebbero pareggiare i conti, Gabbiadini sfodera il suo colpo migliore, il tiro dalla distanza, il suo mancino potentissimo si stampa sulla traversa. A fare festa è così il Napoli che trova il 2-0, la firma è ancora di Mertens, il belga trasforma in maniera magistrale una punizione dal limite assegnata per fallo di mano di Gastaldello.

Mihajlovic gioca tutte le sue carte più offensive buttando nella mischia Pozzi e Sansone, proprio quest’ultimo costruisce l’occasione per accorciare le distanze: scende sulla destra, rientra sul sinistro, il suo tiro a giro colpisce prima un palo e poi l’altro, infine il pallone arriva tra le braccia di Rafael. Eder resta molto vivace pure non riuscendo a trovare il colpo decisivo, Insigne dimostra di non andare d’accordo con il gol in campionato, è ancora a secco in questa stagione e sbaglia due occasioni molto ghiotte. Alla fine il Napoli vince, stacca la Fiorentina e mette sotto tiro la Roma. La Sampdoria conferma di aver tratto giovamento dalla cura Mihajlovic, giocando così la salvezza non sarà un obbiettivo difficile da raggiungere.

Napoli – Sampdoria 2-0 | La fotogallery

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Napoli Sampdoria video serie a

ultimo aggiornamento: 06-01-2014


Napoli – Sampdoria 2-0 | Risulato finale | Doppietta di Mertens, inizia col botto il 2014 partenopeo

Milan – Atalanta 3-0 | Diretta Serie A | Risultato finale: Kakà (doppietta) e Cristante firmano la vittoria