Oddo

Le parole di Massimo Oddo sui tanti azzurri campioni del mondo nel 2006 che allenano (o giocano, nel caso di Buffon) in Serie B

Massimo Oddo, ex allenatore del Padova e campione del mondo con l’Italia nel 2006, ha parlato alla Gazzetta dello Sport dei numerosi ex compagni azzurri che in questo momento militano sulle panchine della Serie B. Di seguito le sue parole.

GROSSO –  «Ha iniziato due anni fa, ha trovato una società che ha dato merito al suo lavoro e non ha guardato solo i risultati: il massimo per un allenatore. Così ha potuto conoscere bene i giocatori, migliorarli e adattarli al suo calcio». 

INZAGHI – «É un creatore di mentalità. Riesce a trasmettere quella vincente a giocatori che comunque devono essere forti. La società scegliendo lui ha deciso di fare un percorso, ha preso i giocatori giusti, ma aveva bisogno di un allenatore che sapesse assemblarli e farli sentire forti e vincenti, in campo e fuori». 

GILARDINO – «É una piacevole novità, è stato bravo a cambiare mentalità a una squadra che comunque è una macchina da guerra. È solo all’inizio, si è trovato una Ferrari in mano ed è stato bravo a farla marciare nel modo giusto, cosa che prima a Blessin non riusciva». 

CANNAVARO E DE ROSSI – «Il Benevento mi sembra il Crotone che avevo trovato io, con giocatori lì da tanto tempo, che hanno fatto la A, e forse hanno bisogno di nuovi stimoli. Il lavoro di Daniele invece credo che si vedrà dopo il mercato, quando la SPAL avrà giocatori più adatti alle sue idee: di certo non è uno che manca d’esperienza, ma deve trovare in fretta il modo di fare punti».

BUFFON – «È l’ultimo a mollare. L’importante è smettere quando si decide, non quando te lo dicono gli altri: e anche lui farà così».

L’articolo Serie B: quanti azzurri mondiali! Il pensiero di Oddo proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 28-12-2022


Calciomercato Reggina: interesse per Viola del Cagliari

Mercato Salernitana, l’ad Milan: «Ochoa è l’antipasto»