Vittorio Sgarbi, politico e critico d’arte, ha parlato della possibilità di abbattere San Siro per costruire un nuovo stadio di proprietà per le milanesi

Vittorio Sgarbi, politico e critico d’arte, ha parlato a La Gazzetta dello Sport della possibilità di abbattere lo stadio San Siro per costruire un nuovo stadio di proprietà per Inter e Milan.

STADIO – «San Siro è del ’26, sarebbe come buttare giù l’Eur a Roma, quindi è naturalmente vincolato perché il vincolo sarebbe automatico oltre i 70 anni, non si può buttare giù. Se serve un vincolo lo metterò. Ma non occorre un vincolo per salvarlo, semmai servirebbe una decisione del ministero per dire abbattetelo e non arriverà mai. Dal ministero non arriverà mai».

L’articolo Sgarbi: «San Siro è del ’26, sarebbe come buttare giù l’Eur a Roma» proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 04-11-2022


Milan Spezia, Krunic verso un posto da titolare: i dettagli

Shalimov: “All’Inter e a Milano era tutto bellissimo”