L’ex attaccante Beppe Signori è tuttora rimasto molto legato alla Lazio e si augura che questa possa raggiungere un posto in Europa.

Beppe Signori ha parlato a Lazio Style Channel di nazionale, di Immobile e di Lazio. “Sono stato un idolo dei tifosi, come lo è ora Immobile: Ciro merita tutto questo, è giusto che la corona ce l’abbia anche lui perché è un grande bomber e giocatore. Io sono contento di quello che sono riuscito a fare con la maglia della Lazio, è stato un onore. Le situazioni in Nazionale sono diverse, io purtroppo giocavo in un ruolo diverso da quello che avevo nel club”.

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Gli attaccanti vengono considerati solo se segnano, Immobile in Nazionale ha avuto qualche problema come tanti altri bomber del passato, ma il suo valore non si discute. Il problema dell’Italia parte da lontano, non solo dall’eliminazione. I settori giovanili abbandonati si stanno segnalando da anni, se i giovani calciatori italiani non trovano spazio nei rispettivi club, il problema è generale e non riguarda i singoli. La Lazio di Sarri ha bisogno di tempo, era prevedibile vedere un anno di alti e bassi. Quando arrivi da tante stagioni con lo stesso allenatore e cambi, delle difficoltà erano quasi scontate. Però i biancocelesti hanno tutto per raggiungere un posto nella prossima Europa League”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-04-2022


Pinamonti è focalizzato sul derby con la Fiorentina

Juric punge Belotti: “A volte è inesistente”