Sfortunato sul piano del goal, ma comunque sempre in partita. Hojlund e una crescita graduale con questa Atalanta

A Rasmus sono state consegnate le chiavi dell’attacco atalantino in vista della partita più importante della stagione. Con il senno di poi (troppo facile), gran parte della critica non ci ha pensato due volte a mettere sulla gogna, ma un ragazzo come Hojlund, per crescere, ha bisogno anche di queste chance: dandogli l’opportunità anche di sbagliare.

Cosa deve fare un centravanti secondo le ideologie tattiche di Gasperini? Segnare certo, ma anche creare gioco e far salire la squadra mettendo in difficoltà l’avversario, dimostrandosi parte integrante della costruzione e non solo esclusivamente finalizzatore. A 19 anni, contro una signor difesa come quella del Napoli, ha dato tutto: corsa, coraggio nel saltare l’uomo, visione di gioco e dinamismo. Poi ci sono i goal sbagliati che incidono nel risultato, ma ciò non toglie a Rasmus di aver disputato un match positivo. Sgrezzare un diamante comporta questo, con l’obiettivo di continuare a crescere contando sulla fiducia di mister e squadra: anche quando sbaglia due reti che se le riprova 99 su 100 vanno in rete.

L’articolo Un rookie contro la capolista: la prestazione di Hojlund durante Atalanta Napoli proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 06-11-2022


Calciomercato Milan: un club italiano interessato ad Adli

Conferenza stampa Pioli: domani mattina le parole dell’allenatore