Il centrocampista del Venezia Antonio Junior Vacca parla delle esigue speranze di salvezza della sua squadra.

Antonio Vacca ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale del Venezia alla vigilia della gara contro la Roma. “Il modulo che stiamo usando ora ci porta verticalizzare di più, questo perché non avendo ampiezza con gli esterni d’attacco, giocare in verticale diviene quasi una necessità. In questa squadra ci sono varie tipologie di regista, e tutti validi, sta all’allenatore scegliere come andare a declinare questo ruolo”.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

La fortuna dei giocatori talvolta è proprio trovare dei tecnici che ne apprezzano le caratteristiche perché funzionali alla loro idea di gioco. Siamo capaci di tutto, sia nel bene che nel male, e lo abbiamo visto in molte occasioni, non ultima la partita di domenica contro il Bologna. Se andiamo a vedere i punti che abbiamo lasciato per strada, questo crea inevitabilmente dei rimpianti. L’arrivo di Mister Soncin ha fatto scattare qualcosa in noi giocatori, forse anche perché ci siamo sentiti responsabili dell’esonero di Paolo Zanetti. Molti di noi sono arrivati in Serie A grazie a lui, ed il suo esonero ci ha colpito al punto da darci una spinta ulteriore in campo. Non possiamo fare altro che continuare a sperare di riuscire a giocarci la salvezza all’ultima giornata”. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 12-05-2022


Fiorentina, Barone risponde a Mourinho

Roma-Venezia probabili formazioni