Il Verona si presenta alla sfida contro la Sampdoria, queste le parole del tecnico in vista della partita.

L’allenatore del Verona, Igor Tudor parla del match contro la Sampdoria, queste le parole del tecnico: “Sulla carta sembra una partita in cui partiamo favoriti, ma siamo in Serie A e quindi non è così. In Serie A non ci sono partite facile e la dimostrazione è la partita contro la Salernitana. Sicuramente è meglio arrivarci dopo una bella prestazione come quella di Bergamo, però tutte le partite vanno giocate e i tre punti vanno sempre guadagnati.

Aggiunge il tecnico: “Sarà una partita difficile contro una squadra di qualità che a cinque giornate dalla fine lotta per sopravvivere e che quindi arriverà alla sfida con grandi motivazioni. Se non saremo al 100% perderemo, è una gara-trabocchetto. I giorni di recupero? Non sono importanti, saremo più o meno allo stesso livello.

Antonin Barak
Antonin Barak

Parlando della rosa: “Ilic sta crescendo e sta facendo partite molto serie. I giovani hanno bisogno di tempo, ma è anche vero che in Serie A devi essere forte perché se no entro un paio d’anni arrivano altri e ti superano. È cresciuto di allenamento in allenamento ed è giusto così: se non cresci, arriva qualcuno più bravo di te.

Aggiunge sugli altri singoli: “Tameze sta facendo bene, è un giocatore importante, ma stanno tutti facendo tutti bene. Dawidowicz? Non vede l’ora di tornare, ha bruciato le tappe grazie a un lavoro incredibile che ha svolto in questi mesi. Ieri ha svolto il primo allenamento e ha fatto anche la partitella. Fosse per lui giocherebbe domenica, ma serve tempo.” Conclude così.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


Sorrentino: “Napoli venuto meno nel momento decisivo, Meret è molto forte”

Udinese, Beto: “Sono un po’ acciaccato ma torno presto”