L’esterno dell’Atalanta Davide Zappacosta ha ripercorso alcune tappe salienti della sua carriera da calciatore.

Davide Zappacosta è stato protagonista di un’intervista su Twitch al canale Atalanta Esports. “Bergamo per me è una seconda casa, una famiglia che mi ha accolto anche quando sono tornato dopo sette anni, ma ho bellissimi ricordi anche della Roma: un’esperienza che mi ha aiutato a crescere molto“.

Pallone Europa League
Pallone Europa League

Roma è una città che adoro nonostante ebbi proprio lì un grave infortunio, ma dovendo stare fermo strinsi anche rapporti profondi con alcuni compagni. Ho scelto il 77 sulla maglia perché il 7 è il mio numero preferito e quello raddoppiato mi portò bene al Genoa dopo il recupero dall’infortunio. I due trofei col Chelsea per una carriera sono importanti, ma il vero sogno realizzato è aver giocato in Nazionale: l’esordio resta un’emozione e una soddisfazione unica”

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 16-03-2022


Longhi: “Questo è il campionato della sofferenza, tutte le big zoppicano e hanno difetti”

Amrabat: “Italiano chiede molto pressing alto, giocare in Italia era un mio sogno”