La coppa!

Ciao, il mio mese e mezzo in quel di Duisburg, nel covo della Nazionale di calcio azzurra è ormai agli sgoccioli. E’ stata una emozione incredibile aver a che fare con questi campioni e con questo staff, che giorno dopo giorno mi ha fatto scoprire come sia possibile arrivare a certi risultati: bisogna volerlo, sempre

di


Ciao,

il mio mese e mezzo in quel di Duisburg, nel covo della Nazionale di calcio azzurra è ormai agli sgoccioli. E’ stata una emozione incredibile aver a che fare con questi campioni e con questo staff, che giorno dopo giorno mi ha fatto scoprire come sia possibile arrivare a certi risultati: bisogna volerlo, sempre e comunque. Al primo errore, si paga e bisogna evitare in tutti i modi di farne.

E’ stata una grande avventura, coronata con una semifinale ed una finale vissute entrambe “live”… immerso in una folla azzurra d’esportazione doc.

Questa notte è stata quella più lunga ma anche più bella: subito dopo il triplice fischio, siamo saliti in una monovolume e ci siamo sparati i 550 km che separano Berlino da Duisburg a 200 km/h. 4 ore, le autostrade tedesche lo permettono, per arrivare al sogno: quello di festeggiare con i calciatori, con le persone che abbiamo coccolato per 40 giorni, che ci hanno fatto sognare e che mi hanno dato un enorme gioia.

Gioia, ma anche un grande ricordo: la foto con i Campioni del Mondo… e con la coppa, quella con la C maiuscola. Non ho mai sognato di vincerla da calciatore, ma ho sempre voluto sfiorarla, anche solo per un secondo. Ci sono riuscito e me la sono pure coccolata. E’ stato bellissimo.

A presto!


I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →