Tifoso del Bradford chiede aiuto a Facebook: 1 milione di "Like" per andare a Wembley dall'Australia

Ricordate l'appello del ragazzo norvegese che aveva bisogno di un milione di Like da parte degli iscritti a Facebook per poter ottenere una notte d'amore con la fidanzata? Bene, per sua fortuna il popolo della rete ha risposto in massa ed è riuscito ad ottenere quello che desiderava. Il successo dell'iniziativa ha spinto un uomo all'altro capo del pianeta, in Australia per la precisione, ad usare la stessa strategia per riuscire ad ottenere qualcosa dalla moglie. Anche in questo caso c'è di mezzo l'amore, anche se non quello per una donna ma quello per una squadra di calcio, il Bradford City, che proprio qualche giorno fa ha centrato lo storico obbiettivo della finale di Capital One Cup, la Coppa di Lega, a Wembley.

David Bowers, questo il nome del tifoso, ha pubblicato una foto sul suo profilo che lo ritrare con un cartello che illusta l'obbiettivo che si è prefissato: "Mia moglie dice che se ottengo un milione di Like posso andare a vedere il Bradford city a Wembley (vivo in Australia)". David spiega di essere originario della cittadina inglese ma che attualmente vive a Melbourne, non proprio dietro l'angolo, ma per nulla al mondo vorrebbe perdersi questo appuntamento con la storia che potrebbe non presentarsi mai più. A chi gli fa notare che potrebbe gettare al vento un sacco di soldi, anche perché i Bantams contro lo Swansea non partono certo favoriti, risponde serafico: "Non ho detto di voler andare a Wembley per vedere il Bradofrd vincere, si tratta più del poter dire io c'ero quando il Bradford è arrivato in finale, il risultato non conta, perché si sta scrivendo la storia".

E conosciamola un po' meglio la storia del Bradford, squadra che attualmente milità in League 2, l'equivalente della nostra Lega Pro Seconda Divisione. Per loro il cammino in coppa è iniziato prestissimo, l'11 agosto, e da subito hanno dovuto sudare riuscendo a battere il Notts County, un livello più in su, soltanto nei tempi supplementari. Poi è stata la volta del Watford, due livelli più in alto, battuto per 2-1, per poi avere un po' di tregua con i pari livello del Burton Albion, successo per 3-2 ai supplementari. Ma la vera cavalcata è iniziata a ottobre con ben tre squadre di Premier League eliminate in fila: il Wigan è stata la prima vittima, sono serviti i rigori, poi è toccato all'Arsenal, ancora decisivi i tiri dagli undici metri. Per finire in semifinale è stato mandato a casa anche l'Aston Villa, liquidato addirittura con un secco 3-1.

Ora l'appuntamento con la storia è fissato per il prossimo 24 febbraio, Wembley ospiterà la finalissima tra Bradford e Swansea e alla luce di quanto appena raccontato è semplice capire come mai David Bowers non vuole perdersela per niente al mondo. Ha solo bisogno dell'aiuto di un milione di internauti, al momento hanno risposto all'appello quasi 320 mila persone, e poi realizzerà il sogno di ammirare il suo Bradford a Wembley, una cosa che capita una volta nella vita, con la speranza nascosta nel cuore di poter assistere all'impresa finale.

  • shares
  • Mail