Violenza in Inghilterra | Dopo quelli del Millwall anche i tifosi del Newcastle scatenati | Video

La prima vittoria dal 2000 del Sunderland nella tana del Newcastle ha scatenato la rabbia dei tifosi bianconeri, che hanno fronteggiato la polizia nel centro della città britannica. Qualche giorno fa sono stati i tifosi del Millwall a generare una violenta rissa a Wembley.

di antonio

Preoccupa le autorità inglesi il ritorno di violenza negli stadi e nelle strade. 29 arresti e secondo quanto riferito dalla Bbc, 4 agenti feriti è il bilancio degli scontri tra tifosi del Newcastle e polizia dopo il derby perso 3-0 dai bianconeri al Saint James’ Park contro il Sunderland di Paolo Di Canio. Il momento di massima tensione si è avuto quando, alla stazione centrale, un gruppo di tifosi del Magpies ha cercato di fronteggiare quelli del Sunderland che si dirigevano in direzione dei treni. La Polizia del Northumbria, qualche giorno prima, aveva invitato tutti i tifosi a mantenere un profilo sportivo e civile.

Il Newcastle United, in una nota ufficiale diramata qualche ora fa, ha espresso costernazione e dispiacere per i gravi disordini in città: “Questi individui non hanno nulla a che fare con il club”. Sabato, anche le tribune dello stadio di Wembley sono state teatro di violenti tafferugli tra i tifosi del Millwall durante il match di Coppa d’Inghilterra, contro il Wigan. Dalle immagini del video sottostante si vede chiaramente come la violenta rissa sia stata causata da una lite tra sostenitori della stessa squadra (i tifosi del Millwall godono di pessima fama in Inghilterra).

Per oltre 20 minuti i sostenitori dei Lions hanno scatenato una violenta rissa tra loro, poi si sono scagliati contro i funzionari di sicurezza. Dieci persone sono state arrestate. La Football Association ha “deplorato” l’accaduto definendo “inaccettabili” le scene di guerriglia. Gli stessi dirigenti del Millwall, squadra che milita in seconda divisione, hanno fatto sapere di voler collaborare con la polizia e la Federazione per far luce sull’accaduto, chiedendo che i responsabili vengano assicurati alla giustizia e allontanati “a tempo indeterminato” dal club

I Video di Calcioblog