Bayern Monaco, Mario Gomez ha le valigie pronte: piace in Italia e al Manchester City

Mario Gomez, prolifica punta tedesca del Bayern Monaco, quest’anno sta giocando col contagocce e vorrebbe cambiare aria: il suo agente ha espresso il disappunto del giocatore, cercato dal City oltre che da Inter, Juve e Napoli.

Da un Mario all’altro, in Baviera non ci hanno messo molto a dimenticare Mario Gomez, relegato in panchina a favore di Mario Mandzukic: la formidabile punta tedesca ha perso il posto complice un infortunio alla caviglia patito l’estate scorsa che lo ha costretto ai box fino a novembre, nel frattempo il Bayern Monaco si è accaparrato il croato che non ha per niente fatto rimpiangere un attaccante, Gomez per l’appunto, capace la scorsa stagione di segnare 13 gol in Champions League e 41 in totale in stagione. Numeri che assomigliano a un biglietto da visita niente male per il nazionale tedesco, un classe ’85 che arrivò all’Allianz Arena nel 2009 dallo Stoccarda per 30 milioni di euro e che in tre stagioni era stato capace di timbrare il cartellino in 94 occasioni. Quest’anno 22 gettoni di presenza e 9 reti, eppure troppa panchina per un giocatore ambizioso e in forma come lui, così oggi la Bild ha riportato le dichiarazioni dell’agente Uli Ferber:

“Mario voleva rimanere nel Bayern, ma visto che non ha trovato molto spazio, Mario non è più felice e non può continuare così. Il giocatore ha ricevuto diverse offerte anche dall’estero, tra cui le proposte dell’Inter e della Juve. La clausola rescissoria? Potrebbe essere ridotta a un terzo, visto che il Bayern sa della volontà del giocatore di andar via”.

Quasi quattro anni fa, al momento della firma sul contratto coi bavaresi (ad oggi scade nel 2016) fu fissata una clausola di rescissione monstre, pari cioè a 75 milioni di euro, cifra proibitiva per chiunque (ma a un terzo si può fare). Eppure come detto dal procuratore la sua volontà è ormai chiara, visti anche i movimenti del club che con l’arrivo di Pep Guardiola puntano decisi a Robert Lewandowski del Borussia Dortmund. Anche il presidente onorario del Bayern Franz Beckenbauer ha ammesso: “Se davvero arrivasse Lewandowski Mario Gomez dovrebbe riorientarsi. Altrimenti può giocarsi ancora il posto“. Insomma, l’asta è aperta e radio mercato ha già sintonizzato le sue frequenze sul destino del bomber teutonico di origini spagnole.

Come annunciato da Ferber Inter e Juve hanno chiesto di lui, pur non essendoci conferme in questo senso da Milano e Torino. Eppure per quanto riguarda i bianconeri esiste una prova che col senno di poi è molto indicativa: dopo la sconfitta all’Allianz Arena di due settimane fa, il giornalista di Mediaset inviato in Germania riferì di aver visto Gomez appostare nei pressi del pullman juventino e parlare con alcuni giocatori della Vecchia Signora. E poi c’è il Napoli, ormai rassegnato a perdere Cavani e che vuole costruire una grande squadra in vista della Champions di l’anno prossimo (proprio Gomez la passata stagione rifilò una tripletta ai partenopei); proprio il club di De Laurentiis pare abbia ricevuto un’offerta dal Manchester City per il Matador uruguaiano: tanti soldi più Edin Dzeko, segno che il bosniaco è ormai in rotta di collisione col club mancuniano. Proprio i Citizens pare abbiano messo in cima alla lista dei desideri Gomez per sostituire Dzeko nel caso non dovessero arrivare a Cavani.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →