Lecce, Ousmane Dramè ruba borsa a prostituta: denunciato. La società annuncia risoluzione del contratto

Il 21enne centrocampista del club giallorosso protagonista di un incredibile episodio ieri notte. Anche la società ha preso durissimi provvedimenti contro di lui.


La notizia che si legge sul sito de La Gazzetta del Mezzogiorno è particolarmente gustosa, sebbene il tema sia più che serio. Ousmane Dramè, 21enne centrocampista del Lecce, è stato denunciato in stato di libertà per rapina e lesioni. Il fatto è avvenuto la scorsa notte quando intorno alle ore 24 un transessuale avrebbe chiamato il 113 per raccontare che era stata rubata una borsa ad una prostituta. I poliziotti quando sono intervenuti si sono ritrovati di fronte proprio Dramè, esterno di origine maliana e con passaporto francese, da gennaio in prestito nella squadra giallorossa che milita in Lega Pro C1/A.

Il calciatore era inseguito dal trans, noto nella zona di piazzale Rudiae della città pugliese, ed è stato bloccato dagli agenti. In una nota diffusa dalla Questura si legge che Dramè “aveva dei visibili graffi alla mano destra ed era in stato di agitazione”. Il centrocampista al momento del controllo aveva con sé la borsetta sottratta alla prostituta di nazionalità nigeriana. Nella nota si leggono tutti i particolari:

La donna riferiva agli agenti di essere stata avvicinata per una prestazione sessuale per la quale l’uomo, non avendo con sé del denaro, le offriva in cambio il suo telefono cellulare modello I-Phone V del valore commerciale Euro 700, ma, prima della fine della prestazione pattuita, si riprendeva il telefonino e fuggiva in bicicletta.

La descrizione di quanto accaduto prosegue. Il trans sarebbe intervenuto in aiuto della prostituta e avrebbe chiesto un passaggio ad un cittadino a bordo di una Fiat Panda; ed ancora:

Si precisa che nel momento in cui veniva fermato, al fine di proteggere la borsa asportata con destrezza, con uno sgambetto faceva cadere per terra il transessuale che cercava di togliergliela, causandogli contusioni e graffi alla gamba destra ed al braccio destro.

I guai per Dramè sono soltanto iniziati perché l’U.S. Lecce ha annunciato anche l’intenzione di rescindere il contratto del 21enne, che in passato ha giocato a Padova (che ne detiene il cartellino) e ad Ascoli:

In merito alle notizie, riportate da alcuni organi di stampa e riguardanti, presumibilmente, il calciatore Ousmane Dramè, l’U.S. Lecce, se i fatti dovessero essere confermati, esprime la propria più ferma indignazione per quanto accaduto e annuncia l’esclusione del suddetto giocatore da tutte le attività della squadra, riservandosi di richiedere la risoluzione del contratto con procedura d’urgenza.
L’U.S. Lecce valuterà, inoltre, la possibilità di intraprendere un’azione di risarcimento danni a tutela della propria immagine.

Foto via Facebook

I Video di Calcioblog