Mourinho al Chelsea? Lui chiede ad Abramovich Falcao, Tevez e De Rossi!

Manca la firma ma non certo le intenzioni: Roman Abramovich e José Mourinho continuano a spianare la strada verso il ritorno dello Special One sulla sponda blu di Londra, flirtando a braccetto e parlando fittamente di calciomercato. Il portoghese ha fatto subito tre nomi bello chiaro: Falcao e Tevez davanti dove non ce n’è più

Manca la firma ma non certo le intenzioni: Roman Abramovich e José Mourinho continuano a spianare la strada verso il ritorno dello Special One sulla sponda blu di Londra, flirtando a braccetto e parlando fittamente di calciomercato. Il portoghese ha fatto subito tre nomi bello chiaro: Falcao e Tevez davanti dove non ce n’è più per Fernando Torres e De Rossi a centrocampo, forse il reparto più lacunoso del Chelsea dopo le tante partenze, i reumatismi di Lampard e il calo di forma di Ramires e Obi Mikel.

Davanti a Mou non dispiacciono i numerosi trequartisti eventualmente a disposizione, ma se un sacrificio nella quantità si dovrà fare, allora sarà Mata che è nei pensieri del Real Madrid per il dopo Di Maria e senza neanche più la variante Kakà che ha deciso definitivamente di lasciare la capitale spagnola.

Falcao e Tevez, quindi. Per giocare in coppia o più probabilmente per chiedere all’argentino di rimorchiare il lavoro offensivo a favore delle doti del centravanti colombiano, un po’ come fece Eto’o con Milito partendo magari anche defilato. Il probabile cambio alla guida tecnica in casa Manchester City agevolerà la trattativa, mentre per Falcao l’Atletico Madrid avrà il cartellino intero dell’emergente portiere Courtois (già in prestito in biancorosso) e una montagna di sterline (si parla di 60 milioni). Anche perché su un possibile ritorno di Torres alla casa madre pesa la grossa differenza di valutazione data al momento dalle due società.

Esistono però anche degli intoccabili se sarà infine Mourinho-bis a Stamford Bridge: Terry, Ivanovic, David Luiz, Oscar, Hazard e Demba Ba faranno nel caso parte del progetto. Per Lampard ci sarà posto solo se accetterà eventualmente di entrare a far parte dello staff tecnico, ma Frankie pare intenzionato ancora a giocare e l’America è dietro l’angolo salvo sorprese di matrice italiana.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →