E’ morto Giulio Andreotti, grande tifoso romanista

A 94 anni è morto a Roma il Presidente Giulio Andreotti, grande tifoso romanista

Alle 13.25 di oggi è morto Giulio Andreotti; senatore a vita, 7 volte presidente del Consiglio e 19 Ministro. Personaggio controverso, è stato tra i protagonisti assoluti della politica italiana del XX secolo fin dalla Assemblea Costituente, dopo la quale è sempre stato presente in Parlamento, prima come eletto nelle fila della Dc e poi dal 1991 come senatore a vita nominato dall’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga. Giulio Andreotti era però anche romano e tifoso della AS Roma, della quale ha sempre seguito le sorti da abbonato allo Stadio Olimpico.

Non solo tifoso però, perché tra le tante ‘leggende’ che ruotano intorno alla figura di Andreotti, c’è anche una presunta telefonata fatta nel 1983 all’allora presidente dell’Inter Fraizzoli per impedire il passaggio di Falcão dalla ‘sua’ Roma ai nerazzurri. Il presidente Fraizzoli raccontò di essere stato costretto a desistere da una persona ‘molto in alto’, senza però confermare l’indiscrezione secondo la quale sarebbe stato proprio Andreotti ad intervenire in aiuto dell’amico Dino Viola, presidente della società giallorossa e suo compagno di partito:

«Ho ricevuto una telefonata da molto, molto, molto in alto; Falcão non possiamo più prenderlo. E non chiedetemi perché. Tanto avete capito».

I Video di Calcioblog