Gascoigne di nuovo ubriaco: aggredita l’ex moglie in stazione

A nulla sono servite le cure in Arizona: Gazza ci ricasca

Chi pensava che Paul Gascoigne fosse definitivamente rinsavito e che avesse per sempre risolto tutti i problemi che, suo malgrado, lo tengono da anni sulla cresta dell’onda, si sbagliava. E di grosso. ‘Gazza’, come lo hanno soprannominato i tifosi inglesi, è stato arrestato per aver aggredito in stato di ubriachezza una guardia privata e la ex moglie in una stazione ferroviaria inglese. L’ex fantasista di Newcastle e Lazio, già nazionale inglese, è stato subito portato presso la più vicina stazione di polizia dove ha trascorso una notte in cella, prima di essere rilasciato su cauzione. L’incidente è avvenuto nella serata di giovedì, ma i media britannici ne hanno dato notizia solo oggi, confermando che la magistratura sta decidendo come procedere nei confronti dell’ex calciatore, da tempo affetto da problemi con l’alcool.

A nulla pare dunque essere servita, la lunga degenza presso una clinica dell’Arizona, specializzata nella cura dalla dipendenza dall’alcol. Grazie all’intervento economico di ex compagni di squadra e nazionale, come Gary Lineker, Gascoigne lo scorso anno era stato accettato dalla costosa clinica americana, ma per un certo periodo le sue condizioni erano peggiorate, tanto che in Inghilterra si parlava di un nuovo ‘caso Best’. Ma poi ci fu la risalita della china, il miglioramento psichico e fisico e l’inizio di una nuova vita, nella quale ‘Gazza’ sembrava riuscire a star lontano dalla bottiglia.

Ci aveva creduto anche la ex moglie, Sheryl, ex fotomodella 47enne che lo ha accompagnato anche in uscite pubbliche, probabilmente per  aiutarlo ulteriormente ad uscire dal tunnel. Secondo alcune indiscrezioni del gossip britannico, i due sarebbero addirittura tornati assieme, nonostante gli abusi subiti dalla donna nel corso della loro precedente relazione. In un’occasione, addirittura, Sheryl apparve in pubblico con  un braccio fratturato e un occhio nero: Gascoigne l’aveva picchiata in stato di ebbrezza convinto che l’avesse tradito con un altro calciatore.

I due si sono rivisti giovedì sera, nella stazione ferroviaria della contea dell’Hertfordshire a circa 50 chilometri dall’abitazione di Sheryl. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, Gascoigne, dopo aver alzato il gomito, sarebbe entrato nella stazione di Stevenage urlando e spaventando i presenti. Alle rimostranze di una guardia privata, Gazza ha reagito mettendogli le mani addosso. Sopraggiunta Sheryl, ha cercato di calmarlo senza risultati, se non quello di essere anche le strattonata dall’ex marito. Poi l’intervento della polizia e il conseguente arresto.