Napoli: manata di Balotelli ad una telecamera Mediaset | Video

SuperMario non gradisce la telecamera troppo vicina

di antonio

Mario Balotelli continua a far parlare di sé, nel bene e nel male. A distanza di poche ore dal tweet ambiguo in cui contestava un articolo de “La Gazzetta dello Sport”, che lo indicava come simbolo anti camorra in occasione di un incontro per la legalità che si sarebbe svolto a Quarto, Balotelli reagisce male durante l’assalto dei giornalisti. E’ successo alla stazione di Napoli, quando la comitiva azzurra è scesa dal treno Freccia Rossa proveniente da Firenze. Tutto è avvenuto mentre Balotelli e il gruppo lasciava la stazione, stretto nella calca di un migliaio di tifosi entusiasti per l’arrivo della Nazionale.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

Diverse troupe televisive e vari giornalisti seguivano gli azzurri, ma soprattutto Balotelli. In questi casi la distanza tra microfoni, telecamere e persone è veramente minima. L’attaccante del Milan si mostra infastidito dalla presenza alle sue spalle di una telecamera di Mediaset e la colpisce con una manata, cercando poi di farla cadere. Poi riesce a disinnescare il radiomicrofono, rendendolo inutilizzabile. La polizia è intervenuta per far salire subito tutti i giocatori sul pullman che li avrebbe condotti in hotel.

La gente ha continuato a cantare i cori per l’ex giocatore del Manchester City e a mostrare dei cartelli. I tifosi napoletani hanno intonato un ‘Mario, Mario’ e mostrato un cartello con scritto ‘Un sogno che si avvera, Balotelli la nostra bandiera’. Non è mancato il coro ‘Chi non salta bianconero è’, ma il tifo per l’Italia, che martedì affronta l’Armenia, ha superato il campanilismo come dimostra lo striscione ‘Il mio cuore è soprattutto tricolore’.