Trapattoni e Reja i favoriti per traghettare la Lazio. Scontro Petkovic-Lotito

Ancora incerto il futuro tecnico della Lazio. Il Presidente Lotito ed il Ds Tare stanno lavorando su più fronti per individuare il 'traghettatore' che avrà il compito di concludere in modo dignitoso questo campionato al posto di Petkovic. Il tecnico bosniaco è ancora ufficialmente l'allenatore della prima squadra, ma a breve verrà sostituito. A complicare tutto c'è una disputa in corso tra il Presidente Lotito e lo stesso Petkovic circa la buonuscita che spetterebbe all'allenatore in caso di esonero.

In ballo ci sono circa 600 mila euro che Lotito non vorrebbe corrispondere a Petkovic, invitato più volte a rassegnare le dimissioni rinunciando così a tutti i suoi emolumenti. Secondo Lotito dovrebbe essere il tecnico a fare un passo indietro dopo aver annunciato l'accordo con la Federazione Svizzera a partire dal prossimo Luglio. Di diverso avviso invece è Petkovic che considera ininfluente il contratto con gli svizzeri nel suo rapporto con la Lazio, dal momento che lui sarebbe disposto a portare al termine la stagione prima di dedicarsi alla nazionale del suo paese d'adozione.

Il Presidente Lotito pare abbia già minacciato di rivolgersi ad un Tribunale, nonostante le speranze di vittoria sarebbero praticamente nulle; il contratto in essere è valido e Petkovic è liberissimo di rispettarlo fino al 30 giugno 2014 prima di salutare tutti per fare rientro in Svizzera. L'erede di Petkovic è già stato designato, si tratta di Murat Yakin, brillante e giovane allenatore del Basilea che però non potrà liberarsi almeno fino al termine di questa stagione.

Sarà quindi un 'traghettatore' a prendersi cura della Lazio in questa fase finale del campionato e i nomi che stanno circolando sono quelli di Giovanni Trapattoni ed Edy Reja. Secondo alcuni rumors l'ex selezionatore dell'Irlanda sarebbe la prima scelta di Lotito, anche se al momento la proposta pare sia stata gentilmente declinata. Trapattoni ha una certa età e preferirebbe continuare ad allenare una nazionale invece di dedicarsi ad un lavoro quotidiano con un club. L'alternativa più che credibile è Reja, alla Lazio dal 2010 al 2012, che pare abbia già fatto sapere di essere disponibile.

Lotito cercherà ancora di convincere Trapattoni ma, a meno di clamorose sorprese, sarà Reja il tecnico della Lazio fino al termine di questa stagione.

  • shares
  • Mail