Rassegna stampa 28 dicembre 2013: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

I titoli delle prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi, 28 dicembre 2013

La Gazzetta dello Sport oggi propone l'intervista a Cesare Prandelli convinto che "non siamo i migliori, ma possiamo battere i migliori". Il ct della Nazionale indica in Brasile, Argentina, Germania e Spagna le favorite; poi rivela di aver votato Pirlo, Ronaldo e Messi per il Pallone d'Oro. Nella spalla il mercato: Lamela nel mirino dell'Inter di Mazzarri, Nainggolan conteso da Milan e Roma. Quindi l'aggiornamento su Juventus-Roma e il caso Nocerina con l'accusa di illecito nei confronti dei deferiti protagonisti dell'ormai famoso derby farsa di Salerno.

Il Corriere dello Sport apre l'edizione odierna con la polemica di Turone secondo il quale la Juventus "ha sempre l'aiutino". Centralmente l'offerta della Roma per Nainggolan. Nel taglio alto il duello legale tra Lotito e Petkovic in casa Lazio e la doppia trattativa del Napoli alla ricerca di un esterno: Antonelli e Cissokho. In prima pagina spazio anche ai ricordi di alcuni campioni in riferimento a "quando giocavo a calcio per strada". Tra i big coinvolti ci sono Kakà, Insigne e Benatia.

Tuttosport apre con "Il mondo vota Antonio": Conte, infatti, è stato premiato a Dubai con il Globe Soccer Award, battendo la concorrenza di Benitez e Klopp. L'ufficialità comunque arriverà oggi; prima del tecnico bianconero il riconoscimento era andato a Mourinho. Nel taglio alto l'intenzione dell'Inter di vendere Guarin e Belfodil per fare cassa. Quindi l'interesse del Torino per Hernandez del Palermo e per Kone del Bologna. Centralmente l'asta per Nainggolan con la Roma scatenata. Infine, per tornare al tema di apertura, l'editoriale intitolato "Conte lo sceicco".

  • shares
  • Mail