Lazio – Juventus 1-1 | Serie A | Risultato finale: al rigore di Candreva risponde Llorente. Espulso Buffon

Roma-Juve, diretta dell’anticipo della 21a giornata di Serie A. Aggiornamenti in tempo reale.

20:25 – Le squadre sono negli spogliatoi, mentre Marotta si intrattiene con i giornalisti, parlando dell’affare sfumato Vucinic-Guarin. Tra pochi minuti il via a Lazio-Juve della 21a giornata di Serie A.

Lazio – Juventus | 25 gennaio 2014 | Formazioni ufficiali

20:03 – Sono state comunicate le formazioni ufficiali di Lazio e Juventus. Antonio Conte ha scelto Marchisio a centrocampo con Pirlo in panchina, mentre la Lazio in porta schiera Berisha.

LAZIO (3-4-2-1): 1 Berisha; 20 Biava, 27 Cana, 3 Dias; 39 Cavanda, 24 Ledesma, 5 Biglia, 29 Konko; 87 Candreva, 8 Hernanes; 11 Klose

JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon; 15 Barzagli, 19 Bonucci, 5 Ogbonna; 26 Lichtsteiner, 23 Vidal, 8 Marchisio, 6 Pogba, 22 Asamoah; 10 Tevez, 14 Llorente

Lazio – Juve in diretta tv e streaming

Lazio – Juventus di questa sera si potrà seguire in diretta su questa pagina di Calcioblog.it. Chi è abbonato alla pay-tv può vederla su Sky Sport 1, Calcio 1 e Supercalcio sulla piattaforma Sky o su Mediaset Premium Calcio. In entrambi i casi è possibile guardarla anche in streaming attraverso SkyGo o Premium Play.
La partita sarà arbitrata da Davide Massa della sezione di Imperia, gli assistenti sono Barbirati-Marzaloni, il quarto uomo Di Liberatore, gli aggiunti Bergonzi e Gervasoni.

Lazio – Juve in diretta dalle 20:45 – Ultime notizie

Lazio – Juventus è l’anticipo della 21a giornata che si disputa questa sera a partire dalle ore 20:45 e che seguiremo in diretta qui su Calcioblog.it con commento e risultato in tempo reale. Già nelle ore precedenti all’inizio del match vi terremo informati sulle eventuali novità nelle formazioni che Edy Reja e Antonio Conte intendono mandare in campo questa sera.

Dopo la bruciante sconfitta subita in settimana in Coppa Italia per mano della Roma, che è significata anche l’esclusione dalla coppa nazionale, la Juventus torna a concentrarsi sul campionato che domina quasi incontrastata, forte degli otto punti in più rispetto ai giallorossi. Lo stadio di oggi è lo stesso di martedì scorso, lo Stadio Olimpico della Capitale, ma l’avversaria è un’altra, è quella Lazio contro cui i bianconeri si sono divertiti parecchio al via di questa stagione segnandole otto gol in due partite: la metà in Supercoppa Italiana senza incassarne nemmeno uno e l’altra metà nella seconda giornata di andata di campionato, quando i biancocelesti riuscirono a trovare almeno il gol della bandiera.

Ma quella era un’altra Lazio, era la Lazio di Petkovic, che è stato silurato per far tornare in panchina Edy Reja, che ha il gravoso compito di far tornare la squadra nella zona della classifica che garantisce la qualificazione alle coppe europee. E il vecchio-nuovo mister dei laziali ha già iniziato con il piede giusto mettendo a segno una striscia positiva di tre vittorie e un pareggio tra Serie A e Coppa Italia, ma sa benissimo che contro la Juventus è difficile confermare il trend. I bianconeri, infatti, non si accontentano di dominare il campionato, ma vogliono stabilire nuovi record, come quello delle vittorie consecutive: ora sono a 12, ma l’obiettivo è di superare le 17 dell’Inter del 2006-2007 e magari di quella squadra di Mancini battere anche il primato di punti (ne ottennero 97), facendo un pensierino al superamento della quota 100 che nessuno ha mai raggiunto prima nella massima serie italiana.

Per Lazio – Juve, Reja dovrebbe mandare in campo la squadra con lo stesso modulo visto contro la vittoria esterna a Udine (la prima dopo otto mesi di digiuno lontani da Roma) cioè il 3-4-2-1, ma con elementi diversi. Mancano infatti gli squalificati Lulic e Onazi e gli infortunati Ederson e Radu, mentre Hernanes, che al Friuli ha messo a segno il gol del decisivo 2-3, stasera partirà titolare, seriamente intenzionato a segnare il suo primo gol alla Juventus, una delle poche squadre italiane che possono vantarsi di non essere state colpite dal brasiliano. E la Juve è anche l’unica “grande” che Reja, sulla panchina biancoceleste, non è ancora mai riuscito a sconfiggere. Se in Coppa Italia sono riusciti ad avere la meglio più volte sugli juventini, in campionato la vittoria dei laziali contro la Vecchia Signora manca dal 2003.

Antonio Conte, a differenza di martedì scorso, dovrebbe schierare stasera la formazione titolare con Buffon in porta, Lichtsteiner e Asamoah sulle fasce e l’attacco con Tevez e Llorente. In difesa dovrà fare a meno di Chiellini che è squalificato e al posto ci sarà Ogbonna, mentre a centrocampo non è escluso che decida di dare spazio a Marchisio, anche se l’ipotesi più probabile è che ci sia come sempre Andrea Pirlo a dettare i tempi alla squadra.

Lazio – Juventus | Sabato 25 gennaio 2014 | Probabili formazioni

LAZIO (3-4-2-1): 22 Marchetti; 20 Biava, 27 Cana, 3 Dias; 39 Cavanda, 24 Ledesma, 5 Biglia, 29 Konko; 87 Candreva, 8 Hernanes; 11 Klose

A disposizione: 1 Berisha, 95 Strakosha, 2 Ciani, 85 Novaretti, 17 Pereirinho, 4 Crecco, 28 Vinicius, 15 Gonzalez, 7 Anderson, 14 Keita, 34 Perea, 99 Floccari

Allenatore: Edoardo Reja

JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon; 15 Barzagli, 19 Bonucci, 5 Ogbonna; 26 Lichtsteiner, 23 Vidal, 8 Marchisio (o 21 Pirlo), 6 Pogba, 22 Asamoah; 10 Tevez, 14 Llorente

A disposizione: 30 Storari, 34 Rubinho, 4 Ceceres, 13 Peluso, 33 Isla, 20 Padoin, 21 Pirlo (o 8 Marchisio), 7 Pepe, 12 Giovinco, 27 Quagliarella

Allenatore: Antonio Conte

I Video di Calcioblog