Juventus, Andrea Agnelli toglie Paul Pogba dal mercato: “E’ un patrimonio dell’umanità”

Il presidente bianconero ha blindato anche Antonio Conte.

Non è un mistero che i tifosi juventini vivranno la prossima sessione estiva di calciomercato con un velo di preoccupazione riguardo la possibilità di qualche cessione eccellente. Anche l’interesse delle big d’Europa nei confronti dei pezzi da 90 della squadra allenata da Antonio Conte, come Paul Pogba e Arturo Vidal, è già noto da moltissimo tempo.

Per quanto concerne il giovane talento francese, si sono alternate le voci di una super-offerta del solito Paris Saint-Germain e di una trattativa abbozzata con il Real Madrid. Per ciò che riguarda il campione cileno, invece, si è parlato di un concreto interesse del Barcellona, pronto a concentrare ogni sforzo per tentare di strappare il centrocampista ai bianconeri, nel corso della prossima estate.

Soffermiamoci, però, su Pogba perché oggi è arrivata una dichiarazione importante, una di quelle che susciteranno sicuramente buon umore ai tifosi della Juventus soprattutto perché proveniente dalla figura più importante, il presidente Andrea Agnelli.

Il numero uno della società bianconera, infatti, ha categoricamente dichiarato che il giocatore francese non si muoverà da Torino per quanto riguarda la prossima stagione. L’annuncio è arrivato da Parigi, per la precisione dalla sede dell’Unesco, dove Andrea Agnelli si è recato per presentare un paio di progetti per la lotta contro il razzismo nel calcio.

Le parole di Andrea Agnelli sono state talmente decise e “impegnative” da poter definire tranquillamente ufficiale la decisione del club di non privarsi di Pogba per la stagione 2014-15. Agnelli, infatti, ha descritto il francese come un “patrimonio dell’umanità” per la Juventus, aggiungendo che il giocatore è parte integrante del progetto intrapreso con l’arrivo in panchina di Antonio Conte.

Agnelli, però, ha voluto sottolineare che il tanto interesse dei grandi club nei confronti dei campioni bianconeri non può essere altro che motivo di vanto:

La nostra volontà è di essere una società compratrice e non venditrice. Le squadre si costruiscono anno su anno e il lavoro svolto finora è stato incredibile. Si tratta di crescere anno dopo anno e Paul rappresenta questo percorso di crescita. Avere poi l’attenzione da parte dei grandi club su un giocatore come Pogba deve essere un motivo di orgoglio. Non dimentichiamo che due anni fa, nessuno lo conosceva e noi siamo stati i primi a individuarlo. I tifosi devono avere la consapevolezza che la Juve sta anche cercando i nuovi Pogba.

Agnelli ha mostrato fiducia anche per quanto riguarda il prosieguo del rapporto lavorativo tra la società Campione d’Italia e Antonio Conte. Il tecnico pugliese ha solo un altro anno di contratto ma il presidente non ha nascosto la volontà di continuare il percorso vincente con lui, puntando soprattutto sull’ottimo rapporto che intercorre tra l’allenatore e la società.

Ora, per i tifosi della Juve, non resta altro che attendere buone nuove riguardo Vidal.

Foto | © Getty Images

I Video di Calcioblog

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →