Risultati Serie A Finale | Classifica Aggiornata | Napoli – Roma 1-0, Juventus a +14

I risultati di Serie A in diretta. Napoli-Roma 1-0, rete di Callejon a 9 dalla fine, la Juventus ha 14 punti di vantaggio!

di

22.42 – Preziosa vittoria azzurra. Il Napoli torna a -3 dalla Roma (che ha sempre una partita da recuperare) e rimane in svantaggio negli scontri diretti considerando il 2-0 dell’andata, ma il successo tiene aperto il discorso secondo posto. Intanto la Juventus vola con un +14, potenziale +11, sulla seconda.

22.35 – Napoli in vantaggio! All’81 Callejon buca De Sanctis con un preciso colpo di testa!

20.40 – Sta per iniziare il posticipo Napoli-Roma.

Risultati Serie A in Tempo Reale – Diretta 27° Giornata

Domenica 9 Marzo 2014

NAPOLI – ROMA 1-0 Risultato Finale
(81′ Callejon (N))

JUVENTUS – FIORENTINA 1-0 Risultato Finale
(42′ Asamoah (J))

BOLOGNA – SASSUOLO 0-0 Risultato Finale
CHIEVO – GENOA 2-1 Risultato Finale
(5′ Paloschi Rig. (C), 88′ Gilardino (G), 90’+2 Paloschi Rig. (C))
INTER – TORINO 1-0 Risultato Finale
(30′ Palacio (I))
LAZIO – ATALANTA 0-1 Risultato Finale
(60′ Maxi Moralez (A), 64′ Candreva Espulso (L))
PARMA – VERONA 2-0 Risultato Finale
(20′ Biabiany (P), 90’+2 Schelotto (P))
SAMPDORIA – LIVORNO 4-2 Risultato Finale
(18′ Mbaye (L), 26′ Mbaye (L), 49′ Krsticic (S), 53′ Ceccherini Autogol (S), 68′ Okaka (S), 75′ Gabbiadini (S))

Giocate Sabato 8 Marzo 2014

UDINESE – MILAN 1-0 Risultato Finale
(67′ Di Natale (U))

CATANIA – CAGLIARI 1-1 Risultato Finale
(52′ Vecino (Cag), 58′ Bergessio (Cat))

Classifica Serie A in tempo reale

    JUVENTUS 72
    ROMA 58*
    NAPOLI 55
    FIORENTINA 45
    INTER 44
    PARMA 43*
    VERONA 40
    LAZIO 38
    TORINO 36
    GENOA 36
    MILAN 35
    ATALANTA 34
    SAMPDORIA 34
    UDINESE 31
    CAGLIARI 29
    CHIEVO 22
    BOLOGNA 23
    LIVORNO 21
    CATANIA 20
    SASSUOLO 18

    * Una partita in meno

Serie A, le partite delle 15

16.58 – Terminate tutte le partite delle 15.00 con tante vittorie ed un solo pari a reti bianche, quello fra Bologna e Sassuolo. L’Inter di Mazzarri sfrutta la rete di Palacio per conquistare tre punti casalinghi fondamentali, il Parma batte 2-0 il Verona e si avvicina ancora alla zona “Europa”, il Chievo con due calci di rigore di Paloschi (uno in apertura e l’altro in chiusura) sconfigge il Genoa 2-1 e l’Atalanta batte la Lazio in trasferta. A Marassi incredibile successo dalla Sampdoria che chiude il primo tempo sotto di due gol con il Livorno, ma nella ripresa ottiene un 4-2 che affossa i toscani.

16.51 – Incredibile a Verona!! Motta commette fallo su Lazarevic in pieno recupero e arriva un altro calcio di rigore che Paloschi trasforma regalando la vittoria ai suoi!

16.47 – Il gol del Genoa allo scadere!! 1-1 al Bentegodi con il Chievo! Intanto a Parma Schelotto mette al sicuro il risultato per gli emiliani che battono il Verona 2-0!

16.31 – Affonda il Livorno: Gabbiadini porta sul 4-2 i suoi, rimonta completata e messa in sicurezza.

16.24 – La Sampdoria ribalta il risultato! Dallo 0-2 di fine primo tempo è Okaka a segnare il 3-2 per i doriani!

16.18 – All’Olimpico Maxi Moralez porta avanti l’Atalanta sulla Lazio!

16.10 – Pareggio Sampdoria! I doriani accorciano con Krsticic e trovano il pareggio grazie all’autogol di Ceccherini. Il Livorno subisce la rimonta nel giro di pochi minuti!

15.33 – Palacio porta in vantaggio l’Inter, rete del nerazzurro alla mezzora.

15.27 – Incredibile Livorno, Mbaye raddoppia, la Samp è sotto 2-0 in casa.

15.20 – Due gol in Serie A praticamente contemporanei: il Livorno passa a Genova con la Samp (rete di Mbaye) e il Parma è in vantaggio con l’Hellas grazie a Biabiany.

15.07 – Il primo gol della giornata di Serie A, per quanto le partite delle 15.00, è quello di Alberto Paloschi su calcio di rigore: Chievo avanti sul Genoa.

15.00 – Iniziate tutte le gare delle 15.00. In campo l’Inter, nel giorno del “compleanno” della società, contro il Torino in emergenza difensiva. Occhio alle sfida di alta classifica fra Parma e Verona (la Fiorentina dopo la sconfitta con la Juventus è a tiro.

Juventus – Fiorentina alle 12.30 finisce 1-0

14.18 – Juventus – Fiorentina finisce 1-0, basta il gol di Asamoah perché nella ripresa i bianconeri staccano la spina e rischiano il pareggio (traversa clamorosa di Matos a 10 minuti dalla fine). Continua la striscia vincente degli uomini di Conte.

13.14 – Juventus in vantaggio al 42esimo, Asamoah in area di rigore si libera e trova l’angolo su un tiro leggermente deviato.

12.30 – E’ iniziata Juventus – Fiorentina!

12.02 – Meno di mezzora all’inizio di questa intensa domenica di Serie A. Si parte subito fortissimo con Juventus – Fiorentina. L’anticipo delle 12.30 offre la prima di tre sfide ravvicinate fra i leader della classifica della Serie A e la squadra di Montella che sono attesi dal doppio confronto valido per gli ottavi di Europa League che vedrà il suo primo atto in un inedito “replay” della partita di quest’oggi fissato già per il prossimo giovedì.

Udinese – Milan 0-1 e Catania – Cagliari 1-1

22:35 – Finisce 1-1 la sfida tra Catania e Cagliari, in gol Vecino al 52′ e Bergessio sei minuti dopo.

22.22 – Due pali in un minuto per il Catania con Biraghi e poi Rolín al 35′ e 36′ del secondo tempo!

22.13 – Al 28′ del secondo tempo il Cagliari resta in dieci per la doppia ammonizione a Danilo Avelar che ha trattenuto platealmente Leto.

22.03 – Pareggio Catania! Bergessio devia la punizione di Lodi e il Cagliari incassa l’1-1.

21.54 – Il Cagliari soffre a Catania ma al settimo del secondo tempo è Vecino a trovare il gol del vantaggio al Massimino.

20.45 – Al Massimino squadre in campo, inizio Catania – Cagliari.

19.52 – L’Udinese batte il Milan 1-0 al Friuli, ancora una sconfitta per i rossoneri attesi dal ritorno degli ottavi di Champions a Madrid contro l’Atletico. Non un buon viatico. Decisivo il gol di Antonio Di Natale.

19.25 – Gol di Antonio Di Natale! Udinese in vantaggio contro il Milan.

La 27esima giornata di Serie A

La 27esima giornata di Serie A riparte da Udine. Il Milan di Seedorf, reduce dalla sconfitta con la Juventus, è impegnato ad Udine in un anticipo finalizzato ad avere un giorno in più per recuperare in vista della trasferta di Champions League contro l’Atletico Madrid. I rossoneri per superare lo scoglio degli ottavi dovranno recuperare lo 0 ad 1 subito in casa, non sarà facile, ma le prestazioni recenti (anche quella che li ha visti soccombere in casa contro la Juventus) sono confortanti. Ad Udine Seedorf vuole la vittoria, ma incontra sulla sua strada i friulani che sono ancora in cerca della “svolta” di un campionato non nato sotto una buona stella, servono i tre punti dopo la brutta caduta esterna subita a Cagliari la scorsa settimana.

Proprio i sardi faranno visita ad un Catania sempre più disperato. La trasferta al Massimino per i siciliani equivale all’ennesima “ultima spiaggia” mentre la squadra di Lopez potrebbe puntare anche al classico punticino che terrebbe comunque lontana una rivale per la salvezza. Il meglio della giornata di campionato arriverà comunque domani. Si parte subito forte con l’anticipo delle 12.30 fra Juventus e Fiorentina. Bianconeri e Viola si trovano di fronte a distanza di un girone dall’incredibile rimonta casalinga della Fiorentina guidata (all’epoca) da uno straordinario Giuseppe Rossi, una sconfitta che per gli uomini di Conte equivalse alla “scossa” di cui ora l’intero campionato sta facendo le spese con il dominio della Juventus prima in classifica.

Per Juve e Fiorentina si tratta della prima “sfida” in pochissimi giorni, già giovedì, sempre allo Juventus Stadium, le due squadre si ritroveranno di fronte per l’andata degli ottavi di Europa League. Sarà interessante vedere come si affronteranno Montella e Conte proprio sapendo che i confronti fra i due non mancheranno. La domenica di Serie A si chiuderà poi con il posticipo “di lusso” fra Napoli e Roma, al San Paolo. Terza e seconda in classifica guarderanno con interesse quali sarà il risultato del match dell’ora di pranzo: potrebbe essere una delle ultime occasioni per i giallorossi di accorciare sui bianconeri e per il Napoli di rimettersi in gioco per il secondo posto che equivale alla qualificazione diretta in Champions League senza il pericolo dei preliminari.