Milan: i tre nomi più caldi per il ruolo di direttore sportivo

La vittoria di Firenze ha calmato un po’ le acque in casa Milan: la panchina del tecnico olandese Clarence Seedorf è per ora salva e sembra che la vicinanza del tutor - Adriano Galliani - stia dando buoni frutti. L’amministratore delegato del club rossonero ha messo la sua esperienza nuovamente al servizio del Milan e sembra che dal mese prossimo verrà ripagato tornando ad essere plenipotenziario: per Barbara Berlusconi, infatti, si prospetta una candidatura alle elezioni europee oppure una poltrona in qualche altra azienda del gruppo di famiglia. Fermo restando, che va comunque ancora occupata la casella del direttore sportivo, vacante ormai da un paio di mesi.

Ariedo Braida, infatti, è stato l’unico a pagare il caos societario dei mesi scorsi: ufficialmente consulente esterno, lo storico ds rossonero è stato messo alla porta, ma ha trovato subito impiego presso la Sampdoria, club che vuole tornare ai fasti del passato puntando tutto sull’esperienza dell’ex dirigente rossonero. Nessuno al Milan ha ancora preso il suo posto, visto che la separazione in due tronconi della società ha un po’ modificato gli equilibri e fatto tramontare il possibile ritorno di alcune bandiere, Paolo Maldini su tutti.

Bigon-ds-Milan

Si è parlato tanto di Sean Sogliano, attuale ds dell’Hellas Verona, che avrebbe già incontrato sia Barbara Berlusconi, sia Adriano Galliani. Resta lui il principale indiziato a sostituire Braida al Milan, anche se nelle ultime ore si sono fatte avanti altre due ipotesi suggestive. La prima porta a Riccardo Bigon, uomo mercato del Napoli che già Walter Mazzarri avrebbe voluto con sé la scorsa estate a Milano, sponda Inter. Secondo ‘Tuttosport’, sarebbe Adriano Galliani a voler fortemente con sé il ds che molto bene sta facendo da qualche anno al Napoli, ma convincere Aurelio De Laurentiis è praticamente un’impresa. In alternativa, attenzione ad Andrea Berta, attuale dirigente dell’Atletico Madrid dei miracoli, la squadra guidata da Diego Simeone in vetta alla Liga spagnola.

  • shares
  • Mail