Italia, Pirlo cambia idea: "Rimango a disposizione del nuovo ct"

Andrea Pirlo ci ripensa e si mette a disposizione della nazionale italiana per la ricostruzione. Il regista 34enne, che ha da poco rinnovato il contratto che lo legherà alla Juventus per altri due anni, aveva annunciato l’addio alla maglia azzurra proprio alla vigilia dei Mondiali di Brasile 2014, ma probabilmente non ha digerito l’eliminazione prematura. Il discorso di addio fatto alla squadra al termine di Italia-Uruguay, dunque, è già dimenticato e dall’aereo che sta riportando gli azzurri in Italia, Pirlo fa sapere:

"Se il nuovo c.t. lo riterrà opportuno, resterò a disposizione dell'Italia".

Una frase inequivocabile, che è rimbalzata da Malpensa, dove la nazionale italiana di ritorno dal Brasile ha fatto scalo prima di proseguire per Fiumicino. Pirlo, dunque, assieme a capitan Buffon si mette a disposizione del nuovo corso azzurro, che dovrà ricostruire in vista degli europei del 2016. Non c’è tempo da perdere infatti, poiché ai primi di settembre l’Italia sarà già impegnata in una gara di qualificazione con la Norvegia: probabile, dunque, che sia scelto un traghettatore per la panchina, prima che il nuovo presidente Figc possa scegliere un commissario tecnico al posto del dimissionario Prandelli.

FBL-WC-2014-MATCH39-ITA-URU

Si parla di Ulivieri traghettatore in panchina, mentre Pirlo dovrebbe fare il traghettatore in campo, come auspica il vice-presidente della Figc, Demetrio Albertini:

"Speriamo che Andrea Pirlo resti in Nazionale per fare il traghettatore. Lo considero uno dei cinque giocatori più forti della storia del calcio italiano".

Insomma, la situazione è abbastanza chiara: chiunque sarà il nuovo tecnico della nazionale, chiederà a Pirlo di fare la chioccia alle nuove leve azzurre e lui ha già fatto sapere di essere pronto ad accettare. Certo, la carta d’identità non depone a suo favore e la stagione che sta per iniziare con la Juventus si prospetta carica di impegni tra campionato, coppa Italia e Champions League. I tifosi bianconeri, non staranno facendo di sicuro i salti di gioia, ma il rispetto per la scelta del “Professore” è massimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail