Germania campione | Festa dei tifosi tedeschi, scontri in Argentina – Video e Foto

Incidenti a Buenos Aires provocati dai tifosi argentini

di antonio

” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=QJP0eGiMSag”]

Mentre la Nazionale tedesca festeggiava il quarto titolo con mogli, fidanzate e figli sul campo del Maracanà, a Berlino una folla in festa davanti alla Porta di Brandeburgo esultava davanti al maxi schermo che proiettava la finale. Per la Germania calcistica la vittoria è il coronamento di un lavoro collettivo durato circa un decennio e iniziato sin dalle scuole calcio. La gioia dei calciatori e dei tifosi della Nationalmannschaft è immensa e sobria allo stesso tempo. Le origini turche, albanesi, ghanesi, polacche etc. etc. di molti calciatori, non hanno scalfito più di tanto la tipica compostezza tedesca nel gestire le emozioni.

Germania campione, scontri a Buenos Aires – Foto

Mentre a Berlino si festeggiava, a Buenos Aires scoppiava il finimondo per le strade. Davanti all’Obelisco una folla di tifosi argentini, forse delusi dal risultato della finalissima, ha generato tumulti e risse. L’intervento della polizia non ha calmato gli animi degli esagitati che hanno iniziato una battaglia anche con le forze dell’ordine. Gli agenti hanno lanciato gas lacrimogeni e proiettili di gomma per cercare di calmare i violenti, ma gli incidenti sono durati molti minuti.

Scontri si sono verificati anche a Rio de Janeiro, nei pressi della spiaggia di Copacabana, dove alcuni tifosi brasiliani, dopo l’1-0 della Germania, si sono riversati per festeggiare la sconfitta degli odiatissimi rivali argentini. Nelle vie del centro di Rio de Janeiro, secondo la stampa brasiliana, i tifosi hanno lanciato sedie e bottiglie e qualche argentino ha avuto la peggio. La polizia è dovuta ricorrere ai gas lacrimogeni.

Germania campione | Fidanzate dei calciatori in campo

Germania campione del mondo – Titoli siti e stampa

Le Foto di Germania-Argentina, finale Mondiali 2014

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →