Rassegna stampa 17 luglio 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi, 17 luglio 2014, i giornali sportivi

La Gazzetta dello Sport apre con le tre sfide di Allegri: entrare nel G8 della Champions, trovare l’intesa con Pirlo, conquistare chi lo contesta. Centralmente infatti si legge delle proteste dei tifosi juventini esplose sul web e a Vinovo contro il tecnico livornese. Per il mercato il club bianconero ora punta su Jovetic e Pastore. Nel taglio alto l’acquisto da parte della Roma di Iturbe per un totale di 28 milioni di euro. Centralmente la benedizione di Sacchi per Conte commissario tecnico della Nazionale. Nel taglio basso l’intervista a Rizzoli, arbitro della finale della Coppa del Mondo, e il ritorno in campo di El Shaarawy nel Milan. In chiusura il Cagliari “stremato e felice” dopo i primi allenamenti guidati da Zeman.

Il Corriere dello Sport titola: “Allegri, tifosi in rivolta” e riporta le dichiarazioni del tecnico pronunciate nella conferenza stampa di presentazione. Nel taglio alto le prime parole di Iturbe da romanista. Centralmente il ritorno in gol di El Shaarawy, le reti segnate da Icardi in amichevole e l’arrivo a Napoli di Michu previsto per oggi. Da notare che mentre sulla Rosea il commento in prima pagina si intitola “Scelta giusta e moderna”, sul quotidiano romano recita “ecco perché Max non è la scelta migliore”.

Tuttosport apre con “Allegri, auguri” e annuncia il possibile scambio Isla-Savic. Nel taglio alto il trasferimento di Quagliarella al Torino: 3 milioni alla Juve, accordo biennale per il calciatore. Nella spalla l’approdo di Iturbe alla Roma, mentre Michu va al Napoli. Quindi l’assalto a Nani e Criscito da parte del Milan, mentre il Verona chiude per Paulinho. Nel taglio basso i calendari della Serie A, che saranno presentati su Sky il 28 luglio.