Shakhtar, sei giocatori sudamericani si danno alla fuga: non vogliono tornare a Donetsk (Aggiornato)

Clamoroso a Donetsk: sei calciatori sudamericani dei campioni di Ucraina dello Shakhtar si sono dati alla fuga dopo un’amichevole in Francia contro il Lione.

    Aggiornamento del 21 luglio 2014 – E’ Ismaily il sesto “fuggiasco” dello Shakhtar, come ha confermato il presidente del club di Donetsk; Rinat Akhmetov, a un’agenzia ucraina ha ammesso la notizia trapelata ieri ma ha tuonato senza giri di parole: “E’ vero, sei giocatori non sono tornati in Ucraina. Si tratta di Alex Teixeira, Fred, Dentinho, Douglas Costa, Facundo Ferreyra e Ismaily. Non escludo però un loro ritorno in breve tempo. Tutti loro hanno dei contratti da rispettare e se non torneranno credo che saranno i primi a soffrirne. Ognuno di loro ha una clausola rescissoria fissata a decine di milioni di euro e nessuno di loro sarà svenduto!“.

A una settimana dall’inizio del campionato ucraino, sei giocatori della squadra campione in carica e già certa di partecipare alla fase a gironi della prossima Champions League si sono resi irreperibili: è un vero e proprio terremoto quello che ha scosso il club dello Shakhtar Donetsk che ieri ha perso in amichevole ad Annecy contro l’Olympique Lione per 4-1 ma al contempo ha dovuto “registrare” la fuga dei ben sei dei suoi tesserati. Dopo la partita la squadra doveva far ritorno in patria passando per Ginevra ma Fred, Alex Teixeira (cercato con insistenza dalla Roma a inizio mese), Dentinho (suo il gol della bandiera contro il Lione) e Douglas Costa si sono dati alla macchia, così come l’argentino Facundo Ferreyra che era stato invece cercato dal Torino.

Del sesto calciatore non si conosce il nome, così come il club del Donbass ancora non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali; anzi, sul sito della squadra allenata da Mircea Lucescu si legge che i tesserati sono arrivati a Leopoli nel primo pomeriggio in vista della Supercoppa Ucraina di martedì contro la Dinamo Kyev. Non solo, sempre in homepage si possono leggere le dichiarazioni di Teixeira che prima della trasferta francese si diceva pronto per cominciare la stagione. Evidentemente le ultime notizie dalla città considerata la roccaforte dei separatisti russi (con l’ultima drammatica notizia dell’abbattimento dell’aereo di linea MH17 della Malaysia Airlines) ha scoraggiato i sudamericani a far ritorno a Donetsk. Nelle prossime ore se ne saprà di più.