Napoli, Benitez in conferenza stampa: “Nessun caso Callejon-Behrami”

Il tecnico del Napoli, Rafael Benitez, fa il punto sulla prima parte del ritiro azzurro e smorza i casi venuti fuori sui giornali nei giorni scorsi

Il Napoli lascia Dimaro e conclude ufficialmente la prima parte del ritiro pre-campionato. Oggi, pertanto, il tecnico Rafa Benitez ha fatto il punto sul lavoro sin qui svolto, parlando anche di mercato e dei presunti ‘casi’ venuti fuori nei giorni scorsi, soprattutto quelli relativi a Callejon e Behrami. In verità il primo a manifestare qualche malumore, era stato Lorenzo Insigne, che alla presentazione della squadra non ha voluto parlare, scatenando le ire dei tifosi. Poi tutto è rientrato durante la presentazione delle maglie ufficiali, ma sono emersi a quel punto i mal di pancia di Valon Behrami e José Maria Callejon.

Secondo il patron De Laurentiis, il nervosismo potrebbe essere dovuto al fatto che il Napoli non ha alcuna intenzione di cedere i pezzi importanti. Sta di fatto che per Benitez, è tutto rientrato e anche chi sa già che giocherà meno di altri, avrebbe accettato di buon grado di rimanere a Napoli:

“Non ci sono notizie – dice il tecnico spagnolo in conferenza stampa – , si deve creare un po’ di casino. All’inizio ho parlato con Behrami, Dzemaili, Vargas, quelli arrivati più tardi, hanno lavorato normalmente. C’erano 4 centrocampisti, non aveva senso averne di più per dare almeno 45 minuti. Alla mattina ho parlato con Behrami, che era sorpreso, gli ho detto che potevano rientrare o restare per i cross, s’è tolto la casacca ma non è un caso. Pure Callejon, gli mancava intensità, ma nessun problema. E’ uno che ho portato qui, ho detto avrebbe fatto 20 gol e volevo in nazionale. Qualche squadra ha fatto un’offerta importante, noi abbiamo detto di no, ma non c’è nessun caso. E’ incredibile, non c’è nessun caso, veramente incredibile”.

C’è un po’ di delusione e anche fastidio nelle parole di Benitez, convinto che in questi giorni i media abbiano amplificato situazione di normalissima amministrazione. Archiviata con una vittoria e una buona prestazione l’ultima amichevole di Dimaro contro il Kalloni, ora si guarda al mercato, da cui potrebbero arrivare gradite sorprese per il tecnico e per i tifosi partenopei:

“Il mercato è lungo, manca un mese e qualche nome uscirà. Il 10% dei nomi sono veri. Io parlavo con Mascherano, ma anche lì si parlava di accordi, cifre, ma non era così. Noi aspettiamo, non ci sono problemi, Bigon è in contatto con me”.

Intanto, i nuovi arrivati Michu e Koulibaly, si stanno integrando alla perfezione nel gruppo. La loro disponibilità è massima e Benitez è convinto che saranno entrambi molto utili alla causa:

“Koulibaly è molto attento, ascolta e quando fa un errore parliamo per migliorare. Deve migliorare, così come tutti gli altri. Michu ha giocato nel Rayo da centrocampista d’inserimento, ha fatto tante reti. Poi allo Swansea ha giocato da seconda punta e prima punta, lui arriva in area con le idee chiare. Deve conoscere i compagni ed il nostro gioco, ma non ho dubbi su di lui perché è intelligente”.

La chiusura è per i tifosi, che sono accorsi in Val di Sole molto numerosi: un motivo di orgoglio in più per la squadra, che si è allenata con una grande carica e che spera di migliorare il risultato dello scorso anno (secondo posto e Coppa Italia):

“Ci hanno seguito in ogni allenamento – dice Benitez dei tifosi – , sono convinto che sarà lo stesso al San Paolo. Noi siamo preparati, io non dico che vinceremo questo o quello, ma che lavoreremo senza paura di nessuno. Noi siamo forti se siamo convinti di esserlo”.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →