L'Inter in Europa League: un sorteggio fortunato

L'Inter di Mazzarri riparte dall'Europa League. La diretta di Inter-Stjarnan

29 agosto 2014: Mazzarri e l'Inter non si possono certo lamentare. Il sorteggio per i gironi dell'Europa League 2014-2015 è stato decisamente fortunato. Il Gruppo F vede infatti i nerazzurri impegnati contro il Dnipro (Ucraina), il Qarabag (Azerbaigian) e i francesi del Saint-Etienne. L'insidia più grossa? Le lunghe trasferte nell'est europa.

Inter in Europa League: calendario girone

Dnipro - Inter 18/09 ore 19.00
Inter - Qarabag 02/10 ore 21.05
Inter - Saint-Etienne 23/10 ore 21.05
Saint-Etienne - Inter 06/11 ore 19.00
Inter - Dnipro 27/11 ore 21.05
Qarabag - Inter 11/12 ore 19.00

Inter in Europa League: la fase preliminare

FBL-EUR-C3-INTER-STJARNAN

28 agosto 2014, 22.35/strong>: Inter-Stjarnan 6-0 è la cronaca di una vera e propria passeggiata. I nerazzurri hanno impedito agli islandesi di festeggiare a modo loro, con una delle stravaganti esultanze con coi celebrano i gol. 9-0 il parziale per l'Inter, che raddoppia il numero di reti segnate in casa la settimana scorsa e conferma il pronostico favorevoli

Gli uomini di Mazzarri si aggiungono così al Torino, alla Fiorentina e al Napoli in Europa League e ora attendono l'esito dei sorteggi di domani per conoscere i propri avversari.

28 agosto 2014: Inter-Stjarnan di questa sera dovrebbe essere poco più che una formalità per sancire il passaggio dei nerazzurri alla fase a gironi dell'Europa League.

E' vero che "il calcio è strano", ma il 3-0 rifilato ai per nulla irresistibili islandesi all'andata lascia legittimamente pensare che si tratterà, più che altro – complice anche il fattore campo – di un match che servirà a Mazzarri in vista della prima giornata di Serie A.

La cronaca di stasera ci dirà se le sensazioni si tramuteranno in fatti.

Inter, Europa League: quasi fatta

Inter, Europa League 2014-2015

21 agosto 2014, 1.00: tutto facile per l'Inter in terra islandese. La compagine nerazzurra può dormire sonni tranquilli in vista del ritorno a San Siro, non solo in virtù del risultato ottenuto (la cronaca di Stjarnan-Inter 0-3), ma anche alla luce di quel che hanno mostrato in campo i giocatori dello Stjarnan, mai davvero capaci di impensierire l'Inter e di segnare (figurarsi di mostrare una delle loro strane esultanze).

Appuntamento a San Siro per il ritorno, il 28 agosto alle 20.45: dovrebbe essere solo una formalità per staccare il biglietto per la fase a girono dell'Europa League 2014-2015.

Inter in Europa League 2014-2015

Inter in Europa League

Europa League 2014-2015 – L'Inter di Walter Mazzarri riparte da qui. Dalla stagione 2014-2015 di Europa League, agguantata grazie al quinto posto in Serie A con 60 punti.

L'avventura in Europa League, torneo estenuante, soprattutto se si comincia dai preliminari, inizia per i nerazzurri il 20 agosto 2014.

Stjarnan-Inter è il debutto per l'Inter di Mazzarri in una competizione ufficiale nella stagione 2014-2015

Inter in Europa League: lo storico

Inter Coppa UEFA

L'Inter ha vinto tre volte la competizione (un record condiviso con Juventus, Liverpool e Siviglia) quando si chiamava ancora Coppa UEFA, nel 1991, nel 1994 e nel 1998

UEFA Europa League 2012-2013: fuori agli ottavi di finale. E' la prima partecipazione dei nerazzurri alla competizione da quando si chiama Europa League. Lunga avventura, che inizia dal primo turno preliminare contro i Croati dello Hajduk Spalato. L'Inter vince 3-0 fuori casa, perde 2-0 in casa e passa ai play off, dove incontra i rumeni del Vaslui Romania. Ancora una volta l'Inter vince fuori casa (2-0), poi pareggia 2-2. I nerazzurri finiscono nel girone H, con i russi del Rubin Kazan, gli azeri del Neftçi Baku e i serbi del Partizan.
Questi i risultati:
Inter - Rubin Kazan' 2-2
Neftçi Baku - Inter 1-3
Partizan - Inter 1-3
Rubin Kazan - Inter 3-0
Inter - Neftçi Baku 2-2
I nerazzurri passano come secondi del girone. Battono i rumeni del CFR Cluj (2-0 in casa e 3-0 fuori), poi si fermano contro il Totthenam con un doppio turno rocambolesco. L'Inter perde fuori casa 3-0, ribalta completamente il risultato a San Siro, ma ai tempi supplementari prende un gol e vincere 4-1 non le basta.

Coppa UEFA 2001-2002: fuori in semifinale.

Coppa UEFA 1997-1998: l'Inter vince il titolo per la terza volta.

Coppa UEFA 1996-1997: finalista

Coppa UEFA 1995-1996: fuori ai trentaduesimi

Coppa UEFA 1994-1995: fuori ai trentaduesimi

Coppa UEFA 1993-1994: l'Inter vince la coppa UEFA per la seconda volta

Coppa UEFA 1991-1992: fuori ai trentaduesimi

Coppa UEFA 1990-1991: l'Inter vince la coppa UEFA per la prima volta

Coppa UEFA 1988-1989: fuori agli ottavi

Coppa UEFA 1987-1988: fuori agli ottavi

Coppa UEFA 1986-1987: fuori ai quarti di finale

Coppa UEFA 1984-1985: semifinalista

Coppa UEFA 1983-1984: fuori agli ottavi di finale

coppa Uefa 1981-1982: fuori ai sedicesimi di finale. L'Inter si sbarazza dei Turchi dell'Adanaspor 3-1 fuori casa e 4-1 in casa. Poi un doppio 1-1 contro la Dinabo Bucarest che sfocia (a Bucarest) in un 2-3 dopo i tempi supplementari che condannano i nerazzurri.

Coppa Uefa 1979-1980: fuori ai sedicesimi di finale. Primo turno superato contro il Real Sociedad (3-0, 0-2). Al secondo turno è fatale il Borussia Mönchengladbach (Germania Ovest): doppio 1-1, poi ai tempi supplementari (in casa) l'Inter perde 3-2.

Coppa Uefa 1977-1978: fuori ai trentaduesimi contro la Dinamo Tbilisi (URSS). 1-0 per i sovietici a Milano, poi uno 0-0 al ritorno.

Coppa Uefa 1976-1977: fuori ai trentaduesimi di finale, primo turno. L'Inter perde in casa 1-0 contro gli ungheresi dell'Honved, poi pareggia fuori casa 1-1. Questa edizione della Coppa è stata vinta dalla Juventus (unica vittoria internazionale di un club italiano composto interamente da calciatori nazionali).

Coppa Uefa 1974-1975: fuori ai sedicesimi di finale. L'Inter fa fuori, al primo turno, i bulgari del Veliko Tarnovo (0-0 fuori, 3-0 in casa). Poi si ferma contro l'FC Amsterdam: perde 2-1 in casa e poi fa solo 0-0 fuori.

Coppa Uefa 1973-1974: fuori ai trentaduesimi di finale. L'Admira Wacker, Austria, vince 1-0 in casa. L'Inter ribalta il risultato a Milano, ma poi vince 2-1 ai tempi supplementari, risultato insufficiente per passare il turno in virtù della regola dei gol segnati fuori casa.

Coppa Uefa 1972-1973: seconda edizione della competizione, fuori agli ottavi di finale. L'Inter tritura i maltesi del Valetta, 6-1 in casa e 1-0 fuori. Ai sedicesimi rischia contro gli svedesi Norrköpingcon un 2-2 in casa, ma poi sistema le cose con un 2-0 fuori. Nulla da fare, però, contro i portoghesi del Vitória FC: 2-0 in Portogallo e non basta l'1-0 strappato a Milano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail