Comi imita Suarez: morso a De Luca che pubblica la foto su Facebook

Comi dell’Avellino imita Suarez e morde De Luca del Bari, l’ex arbitro Paparesta furioso: “Meritiamo rispetto”

Emuli di Suarez crescono. Nella gara di Coppa Italia di ieri tra Bari e Avellino, che si è conclusa con i pugliesi eliminati dalla competizione, c’è stato un episodio molto simile a quello avvenuto durante i Mondiali di Brasile 2014 e che ha avuto come protagonisti il centravanti uruguayano Luis Suarez e il difensore azzurro Giorgio Chiellini. Stando a quanto dichiarato a fine gara dal presidente del Bari, l’ex arbitro Gianluca Paparesta, il calciatore avellinese Gianmarco Comi avrebbe morso sul braccio il pugliese Giuseppe De Luca. A conferma di quanto accaduto in campo, sulle pagine social ufficiali del Bari è stata pubblicata la foto che proverebbe il fattaccio.

Nonostante la punizione esemplare inflitta dall’Uefa a Suarez, che non potrà scendere in campo fino ad ottobre, c’è qualcuno che ha deciso di emulare il morso del ‘vampiro’ uruguagio. “Non vogliamo alimentare polemiche, ma Bari merita rispetto”, ha detto il presidente del Bari, Gianluca Paparesta. Il morso sarebbe avvenuto durante un normale contatto di gioco ed è sfuggito praticamente a tutti in presa diretta, tanto che Comi ha finito tranquillamente la gara, mentre De Luca è stato espulso per proteste. Il danno e la beffa, dunque, per il club pugliese, che in vantaggio si è visto pareggiare la gara proprio da Comi, quattro minuti dopo il morso.

De Luca ha mostrato il morso al proprio allenatore, Devis Mangia e ha protestato a lungo con il quarto uomo, ottenendo solo l’effetto contrario: espulso assieme al tecnico del Bari. Ora, però, Comi – attaccante del quale il Milan ha da poco riscattato la metà dal Toro – rischia comunque una sanzione esemplare: molto dipenderà dal referto della quaterna arbitrale, visto che non è ancora chiaro se potrà essere applicata la prova Tv, sempre che esistano riprese che inchiodino il giocatore dell’Avellino. Fatto sta che Paparesta è furioso e spera che episodi del genere non si ripetano più:

“Io mi sforzerò perché pubblico e giocatori siano corretti – aggiunge il presidente del Bari – ma nessuno può pensare di venire qui e fare ciò che vuole”.

Ultime notizie su Coppa Italia

Tutto su Coppa Italia →