Rassegna stampa 5 settembre 2014: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi i quotidiani sportivi.

La Gazzetta dello Sport titola “Felici e contenti” con gioco di parole riferito al ct della Nazionale, il cui debutto è vittorioso: Olanda battuta 2-0 grazie ai gol di Immobile e De Rossi su rigore. Nel taglio alto il rientro di Montolivo in campo e le parole di Mourinho su Torres. Quindi il possibile ritorno in Nazionale di Tevez, che però deve duellare con Iturbe. Nella spalla la ricorrenza del decennale della presidenza di De Laurentiis al Napoli. Quindi il chiarimento tra Thohir e Moratti, con l’ex presidente pronto a tornare a San Siro per tifare Inter, e la clamorosa esclusione dalla coppa del Gremio per i cori razzisti. In prima pagina box dedicato alla importante gara dell’Under 21 in programma oggi contro la Serbia: in ballo c’è l’Europeo.

Il Corriere dello Sport titola “L’Italia brilla”, mentre nel taglio alto si affronta la questione dello stadio di Roma, con Pallotta che si piega: la struttura resterà alla società. Più in basso la nuova operazione a cui si è sottoposto Giuseppe Rossi in Colorado, l’intervista a Lamela e la presentazione di Cerci all’Atletico Madrid. L’editoriale si intitola: “Una nazionale già nel segno del nuovo ct”.

Tuttosport titola “ItalConte da urlo” e definisce gli azzurri “devastanti” contro l’Olanda, battuta 2-0 in amichevole. Nel taglio alto l’idea Mata per rinforzare la Juventus in ottica Champions. Nel resto della prima pagina c’è spazio soltanto per il pezzo di Damascelli su Conte e per la notizia dell’addio tra Montezemolo e Ferrari, che trova spazio anche nelle aperture degli altri quotidiani sportivi.