Rassegna stampa 10 settembre 2014: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi i quotidiani sportivi

La Gazzetta dello Sport titola “ItalConte, che forza!” e racconta la partenza sprint degli azzurri alle qualificazioni per l’Europeo: Norvegia battuta 2-0 grazie ai gol di Zaza e Bonucci. Centralmente il 7-1 dell’Under 21 di Gigi Di Biagio, che accedono ai playoff. Nel taglio basso i rinnovi di Kovacic e Icardi, vestiranno la maglia nerazzurra fino al 2019; quindi i guai muscolari di Vidal, costretto a saltare la gara di campionato contro l’Udinese. Infine la gomitata di Ibrahimovic, che provoca ancora: “Ora datemi 40 giornate di squalifica”. Per il resto in prima pagina spazio al ritorno a casa di Schumacher e per il caso della presidenza della Ferrari, con Montezemolo in uscita e Marchionne possibile suo sostituto.

Il Corriere dello Sport titola “L’Italia piace” e riassume quanto avvenuto nella sfida contro la Norvegia. Quindi segnala che De Rossi punge Lotito, presente anche ad Oslo. Nel taglio alto l’intervista a Stramaccioni, alla vigilia della partita di campionato contro la Juventus. Che dovrà fare a meno di Vidal, infortunato. Centralmente i 7 gol rifilati dall’Under 21 azzurra al Cipro. Nel taglio basso il rischio stangata per Ibrahimovic, dopo la folle gomitata ad un avversario.

Tuttosport titola “FiordItalia” e in apertura propone la foto del protagonista assoluto della serata, Simone Zaza, autore del gol del vantaggio. Nel taglio alto la svolta della Juve nella trattativa per Rabiot: i bianconeri per superare la Roma nella corsa al francese sono pronti a rinunciare a Lichtsteiner, nel mirino del Psg da tempo. Nella spalla le dichiarazioni di Petrachi e di Ferrero, a pochi giorni da Sampdoria-Torino.

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]