Champions League, dal prossimo anno cambiano le fasce per il sorteggio

Dal prossimo anno cambiano alcune regole nei sorteggi dei gironi di Champions League: in prima fascia i campioni dei maggiori tornei nazionali.

Solo qualche settimana fa, la Uefa aveva comunicato in via ufficiale la riforma dell’Europa League a partire già da questa stagione: cambiano le norme per i turni preliminari e soprattutto chi vincerà la competizione sarà ammessa di diritto alla Champions League. E proprio sulla massima competizione calcistica europea, pare abbia messo gli occhi l’Esecutivo Uefa che vuole modificare la composizione delle quattro fasce, fondamentali al momento del sorteggio della fase a gironi.

A fine agosto in quel di Monaco, alcuni club come Paris Saint-Germain e Manchester City si lamentarono coi vertici Uefa perché inseriti in seconda fascia e quindi più a rischio di beccare un’altra big inserita in prima; basarsi solo ed esclusivamente sul ranking nel calcio moderno in cui i valori vengono stravolti in un paio di anni (clamorosi i casi, per dirne due, di Monaco e Anzhi) può rivelarsi un’arma a doppio taglio e spesso innesca imbarazzanti dibattiti in quel di Nyon.

Insomma, secondo il quotidiano spagnolo El Mundo Deportivo la Uefa ha deciso di cambiare le regole: i club che vinceranno i campionati di Spagna, Inghilterra, Germania, Portogallo, Italia, Russia e Francia saranno ammesse direttamente in prima fascia, così quest’anno le teste di serie alla vigilia dei composizione dei gironi sarebbero state Atletico Madrid, Manchester City, Bayern Monaco, Benfica, Juventus e Cska Mosca. Solo dopo aver piazzato i campioni nello slot d’onore, si darà peso al ranking. Ha senso?

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]